Attualità

Coronavirus, segnaletica a terra e percorsi separati: così le sagre possono ripartire

La Conferenza delle Regioni ha aggiornato le linee guida per le riaperture dopo l'emergenza coronavirus, inserendo un 'protocollo' dedicato a "sagre, fiere, e altri eventi e manifestazioni assimilabili": ecco le regole da seguire

Aggiornate le linee guida per la ripartenza delle varie attività dopo l'emergenza coronavirus da parte della Conferenza delle Regioni, “comprendendo - come ha annunciato il presidente Stefano Bonaccini - anche il settore delle attività ricreative”. Ed ecco che nel documento entra un 'protocollo' da applicare a "sagre, fiere, e altri eventi e manifestazioni assimilabili".

Dal 15 giugno via a cinema e spettacoli. E l'Umbria 'apre' alle discoteche all'aperto

Le regole da seguire per la ripartenza:

Predisporre una adeguata informazione sulle misure di prevenzione, comprensibile anche per i clienti di altra nazionalità, sia mediante l’ausilio di apposita segnaletica e cartellonistica e/o sistemi audio-video, sia ricorrendo a eventuale personale addetto, incaricato di monitorare e promuovere il rispetto delle misure di prevenzione facendo anche riferimento al senso di responsabilità del visitatore stesso.

Riorganizzare gli spazi, anche mediante segnaletica a terra, per consentire l’accesso in modo ordinato e, se del caso, contingentato, al fine di evitare assembramenti di persone e di assicurare il mantenimento di almeno un metro di separazione tra gli utenti, ad eccezione dei componenti dello stesso nucleo familiare o conviventi o per le persone che in base alle disposizioni vigenti non siano soggette al distanziamento interpersonale. Detto aspetto afferisce alla responsabilità individuale. Se possibile organizzare percorsi separati per l’entrata e per l’uscita. Potrà essere rilevata la temperatura corporea, impedendo l’accesso in caso di temperatura > 37,5 °C.

Continua a leggere >>>

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, segnaletica a terra e percorsi separati: così le sagre possono ripartire

PerugiaToday è in caricamento