A Perugia il primo "Cannabis social club" dell'Umbria, il consiglio comunale dice sì

Approvato l'ordine del giorno del Movimento 5Stelle, a firma del consigliere Pietrelli

Approvato. Il primo "Cannabis social club" dell'Umbria, come da definizione del Movimento 5Stelle, sarà a Perugia. Il consiglio comunale ha dato il via libera con 11 voti a favore, 5 contrari (Varasano, Marcacci, Numerini, Cenci e Pittola) e 2 astenuti (Leonardi e Cagnoli) all'ordine del giorno del consigliere pentastellato Pietrelli relativo "al riconoscimento degli effetti benefici dei cannabinoidi per la terapia del dolore".

L'ordine del giorno approvato a Palazzo dei Priori impegna l’amministrazione comunale "a farsi promotrice verso la regione della revisione della legge regionale, chiedendo il riferimento esplicito alla cura del dolore cronico". E impegna l'amministrazione comunale di Perugia "a farsi, promotrice anche presso l’Ordine de Medici per sostenere la campagna conoscitiva su tutto il territorio comunale delle reali possibilità di cura con la cannabis, sul suo uso, sugli effetti farmacologici, sulle leggi vigenti, sulle proposte, al fine di educare e informare i cittadini".
Infine, impegna il Comune "a promuovere la costituzione del primo “Cannabis Social Club” in Umbria dedicato alla campagna di informazione e formazione sull’utilizzo della cannabis terapeutica e all’aggregazione di tutta una rete di cittadini, professionisti e cittadini pazienti che siano, in primis, di sostegno a chi soffre e offra informazione corretta abbattendo contestualmente i pregiudizi".

Via libera, in sintesi, all'ordine del giorno di Pietrelli, che nel febbraio dello scorso anno aveva incassato il primo sì dalla Commissione Cultura di Palazzo dei Priori. L’ordine del giorno, spiegava lo stesso Pietrelli in una nota del febbraio 2018, “chiede l'apertura del primo social cannabis  in Umbria dedicato alla campagna di informazione e formazione sull’utilizzo della Cannabis Terapeutica e all’aggregazione di tutta una rete di cittadini, professionisti e cittadini pazienti che siano, in primis, di sostegno a chi soffre e offra informazione corretta e abbatta pregiudizi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 25 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 26 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 29 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 27 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 24 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 30 novembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento