PROVINCIA

LA CURIOSITA' L’Arte del pittore Chiacchella al padiglione Umbria di Vinitaly. Dieci vinarelli dedicati a Gubbio e Città di Castello

L’Arte del pittore Chiacchella al padiglione Umbria di Vinitaly. Dieci vinarelli dedicati a Gubbio e Città di Castello: gadget di lusso per ospiti illustri. Incontri internazionali. Spazio espositivo Umbria Top Wines. Frequentatissimo e ammirato. Ma anche, da parte del noto artista castiglionese-perugino, la realizzazione di un vinarello in diretta, a beneficio di un pubblico numeroso e interessato. Lo ha titolato, spiritosamente, “Se a Verona ci fosse il mare”, ritraendo dei pesci attratti dalla prospettiva di degustazione di un rosso torgianese. Visita speciale del presidente delle Camere di Commercio europee e del Capo della Camera di Commercio Canadese, Alex Martyniak. Incontri forieri di auspicabili e previste collaborazioni col territorio torgianese.

Dunque, visitatori di prestigio ad arricchire il numero delle autorità autoctone della Regione Verde: Donatella Tesei, Eridano Liberti, Fabrizio e Marino Burini: tutti, a vario titolo, legati al mondo dell’arte, della politica, dell’engagement professionale. Un successo di carattere artistico e vitivinicolo. Un modo egregio per coniugare cultura e territorio. Sotto l’egida di Bacco. Che non è solo mitologia, ma arte legata a doppio filo con business e rivendicazione di orgogliosa identità. Se è vero il detto “siamo quello che mangiamo” (Ludwig Feuerbach dixit), a maggior diritto siamo quello che beviamo e… quello che siamo in grado di produrre. Offrendolo sul mercato nazionale e internazionale.

1 Stefano Chiacchella con la moglie Claudia e col dottor Martyniak (1)-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

LA CURIOSITA' L’Arte del pittore Chiacchella al padiglione Umbria di Vinitaly. Dieci vinarelli dedicati a Gubbio e Città di Castello
PerugiaToday è in caricamento