rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Cronaca Castiglione del Lago

Rapinatore messo in fuga dalla commerciante a bastonate in testa e arrestato dai Carabinieri

L'uomo era già in cella per scontare una condanna definitiva per violenze in famiglia

I Carabinieri di Castiglione del Lago hanno arrestato un 42enne per una tentata rapina avvenuta il 28 marzo. L'uomo si trovava già in carcere per una condanna definitiva a quattro mesi di reclusione per i reati di lesioni personali e abuso dei mezzi di correzione per fatti avvenuti nell'anno 2017.

Il giudice per le indagini preliminari ha disposto la custodia cautelare dopo che l'uomo si era introdotto all'interno di un esercizio commerciale del Trasimeno, con volto travisato e brandendo un ferro di circa 30 centimetri di lunghezza, intimandoo alla titolare di consegnargli l'incasso; la donna, aiutata anche dalla mamma sopraggiunta, reagiva alla rapina colpendo l'aggressore con una scopa più volte al capo costringendolo alla fuga. L'uomo si allontanava per le vie limitrofe, attirando l'attenzione di diversi passanti allarmati anche dalle urla delle due donne.

I militari, grazie alle testimonianze raccolte nell'immediatezza e all'analisi dei filmati di videosorveglianza di cui era dotato il negozio, riuscivano ad identificare il presunto responsabile e a deferirlo in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Perugia. Al termine degli ulteriori accertamenti oltre ai gravi indizi di colpevolezza emergeva anche il pericolo di reiterazione del reato e il gip disponeve l'arresto ritenendo l'indagato una "personalità incline alla commissione di delitti, anche mediante l'uso della violenza e di armi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinatore messo in fuga dalla commerciante a bastonate in testa e arrestato dai Carabinieri

PerugiaToday è in caricamento