rotate-mobile
Eventi Spello

Presentato il calendario "Maestri del petalo 2023", con alcuni dei dettagli più belli delle celebri infiorate di Spello

L'undicesima edizione del calendario aiuterà a scandire i mesi che preparano e seguono il momento delle Infiorate, all'insegna della bellezza per promuovere Spello nel mondo

In attesa del prossimo 10-11 giugno, quando si tornerà a celebrare il Corpus Domini sulle strade e le piazze di Spello con le magnifiche infiorate che hanno reso celebre il borgo umbro in tutto il mondo, nei giorni scorsi è stato presentato il calendario "Maestri del petalo 2023". La rassegna su dodici mesi propone alcuni dei dettagli più accattivanti delle infiorate 2022; l’undicesimo calendario delle Infiorate di Spello è già disponibile al Museo delle Infiorate e tramite prenotazione Facebook o email.

"Il calendario ha un grande valore per noi infioratori – ha affermato in occasione della presentazione il presidente dell’Associazione Le Infiorate di Spello Giuliano Torti - e oggi ancora di più, considerando che compie 11 anni. Con la prima edizione, che fu presentata a dicembre 2012, il consiglio direttivo voleva ricordare tutto l'anno le nostre infiorate e dalle foto storiche di quel primo anno siamo passati ad utilizzare  le foto di particolari dell'ultima edizione realizzata”.

Anche quest’anno la bellezza e i ricordi emozionanti delle Infiorate vivranno, mese dopo mese, nella selezione degli scatti fotografici di Gianni Donati.

“Il calendario è solo una delle modalità con cui le meravigliose  infiorate di Spello ci accompagnano durante l’anno – ha sottolineato il sindaco Moreno Landrini – tramandando il valore religioso, sociale e artistico di una manifestazione che in questi anni, grazie all’impegno dell’Associazione, degli infioratori e di coloro che ogni anno danno il loro contributo, ha fatto conoscere Spello nel mondo”.  Volano turistico e culturale a livello internazionale, quindi, e forti di un successo che le valorizza invece che snaturarle. Perché “le Infiorate di Spello, – ha proseguito  l’assessora alla cultura e al turismo Irene Falcinelli - grazie ai soggetti che partecipano attivamente, dall’associazione al Comune fino alle scuole, hanno saputo mantenere le loro caratteristiche di autenticità e di unicità  riuscendo a coniugare il valore religioso e quello di comunità”.

Il presidente della Pro Loco di Spello Fabrizio De Santis ha ripercorso una parte della storia delle infiorate citando alcuni articoli pubblicati nella metà del secolo scorso sul periodico La Squilla ed ha anche ricordato che l’8 dicembre la delegazione di Lonely Planet, la casa editrice leader a livello internazionale per il settore turistico, che ha scelto l’Umbria come unica destinazione italiana per il 2023, abbia voluto visitare anche Spello nel suo viaggio tra i luoghi più belli dell’Umbria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presentato il calendario "Maestri del petalo 2023", con alcuni dei dettagli più belli delle celebri infiorate di Spello

PerugiaToday è in caricamento