Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Eventi

La Notte dei ricercatori si colora di note all’Unistra: conferenza-concerto di Stefano Ragni

La Notte dei ricercatori si colora di note all’Unistra. Con una conferenza concerto di Stefano Ragni che parte da D’Azeglio per giungere fino a Dante. Non senza passare per Morricone e il western all’italiana di Sergio Leone. Il tema è quello della parola musicale italiana, che si presta, più di ogni altra, al canto lirico e non solo. Una raffinata diegesi delle Quattro Stagioni, col particolare delle indicazioni dell’autore e delle descrizioni legate all’ambiente e alle attività umane.

Il tenore (chitarrista, direttore di coro e tanto altro) Alessandro Zucchetti gli dà man forte con Rigoletto, Fanciulla del West, fino alla canzone napoletana. Poi brani appositamente composti. Fino al piccolo capolavoro di Egidio Flamini che dell’Umbria ci racconta le acque, con la cascata delle Marmore sotto i riflettori. Una serata che ha egregiamente coniugato musica, divulgazione alta, cultura storica e letteraria. Non solo Dante, insomma. Per la soddisfazione del rettore Valerio De Cesaris e dei tanti, accorsi a sentire Stefano Ragni: una garanzia.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Notte dei ricercatori si colora di note all’Unistra: conferenza-concerto di Stefano Ragni

PerugiaToday è in caricamento