menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Sarcofago dello Sperandio

Sarcofago dello Sperandio

Alla scoperta di tesori unici: visita allo Sperandio, sotto la guida dell’archeologa Luana Cenciaioli

L’iniziativa è organizzata d’intesa col Tavolo delle Associazioni del Centro Storico. Nel 1843 fu scoperto il sarcofago, oggi esposto al Museo Archeologico Nazionale dell'Umbria

“Spera in Deo” è la scritta, risalente al 1696, che costituisce l’origine della denominazione della tomba di età ellenistica, scoperta nel 1904 dall’avvocato Ernesto Salusti, causa crollo per rottura dell’architrave. L’ipogeo è inserito all’interno di una villa privata, in strada Sperandio.

All’interno venne trovato un grande sarcofago in travertino che conteneva le spoglie della “sacerdotessa”, con un ricco corredo in oro e bronzo: un diadema a foglie, uno specchio bronzeo decorato e due orecchini. Gli arredi furono acquistati dal museo etrusco di Firenze, dove ancora si trovano. Un orecchino d’oro sta a Londra e l’altro al Museo Archeologico dell’Umbria, insieme ad un bel sarcofago in arenaria con bassorilievo.

Domenica 4 novembre, ore 10:30, è prevista una visita allo Sperandio, sotto la guida dell’archeologa Luana Cenciaioli, direttrice del Manu perugino. L’iniziativa è organizzata d’intesa col Tavolo delle Associazioni del Centro Storico. Nel 1843 fu scoperto il sarcofago, oggi esposto al MANU (foto), entro tomba a camera contenente le spoglie di un guerriero con corredo funebre, composto da armi in ferro. L’importante reperto presenta rilievi in "pietra fetida" con scene di banchetto, corteo funebre e a carattere dionisiaco.

Scavi condotti nel 1857 e nel 1858 portarono al ritrovamento di uno stamnos (contenitore per liquidi, in argilla) attribuito al gruppo di Polignoto, forse utilizzato come urna cineraria, e un’anfora a punta attribuita al cosiddetto Pittore di Perugia. Sarà un’occasione ghiotta per visitare una tomba inclusa in una proprietà privata, senza la necessità di richiedere permessi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento