menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Galleria Nazionale inanella una perla dopo l’altra, all’insegna della… leggerezza

Dopo la strepitosa “Bolle di sapone”, è ora la volta di “Atomi e nuvole”

La Galleria Nazionale inanella una perla dopo l’altra, all’insegna della… leggerezza. Dopo la strepitosa “Bolle di sapone”, è ora la volta di “Atomi e nuvole”. Apre il 13 aprile, e sta su fino al 9 giugno, la mostra dedicata al miniatore perugino Cesare Franchi, detto Pollino. Un personaggio di certo poco raccomandabile, tanto da far fuori un rivale durante il carnevale e da essere per questo giustiziato in piazza Grande, il 20 febbraio 1595. Delinquente quanto si vuole, ma miniaturista d’eccezione, specialmente su pergamena, materiale che teme la luce e pertanto l’attuale mostra assume carattere d’eccezionalità.

L’opera omnia – a quanto se ne sa – si compone di sole 15 opere, di cui quattro, tutte nostre, in Galleria: due dell’Augusta, una di S. Agostino, una di Spoleto. Poi altri esemplari riuniti a Perugia per l’occasione.

La mostra nasce da un’intuizione di Laura Teza (che ha proposto anche il titolo) e vede in sinergia Elena De Laurentiis, Duccio Marignoli (della Fondazione Marignoli di Montecorona di Spoleto), Marco Pierini, Simonetta Prosperi Valenti e Giovanna Sapori.

Il soprannome dell’artista, denominato Pollino, deriverebbe (secondo il comunicato Gnu) dal latino “pullus” (nero, fosco). Spiegazione poco convincente. Ho ragione di credere che, come tanti soprannomi di origine popolare, prescinda da una derivazione etimologicamente colta. Molto più semplicemente, l’origine è da ricondurre a “pollo”, proprio per lo sguardo trasversale del pennuto e anche per la molteplicità delle beccate necessarie a cogliere il becchime o un vermetto. Forse il personaggio si è “sguerciato” sforzando il visus nel suo stressante lavoro.

Quale che sia l’ipotesi giusta, chi vorrà ben vedere le splendide miniature del Pollino, potrà dotarsi di efficacissime lenti fornite da Luxottica e posizionabili sopra le teche. Senza sguerciarsi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento