Martedì, 18 Maggio 2021
Eventi

Cortecciando, una mostra fotografica racconta la seduzione della natura con la corteccia degli alberi

Queste fotografie parlano all’uomo di oggi e raccontano la presenza divina nelle cose: quello che Giordano Bruno chiamò “panteismo naturalistico”

“Cortecciando II” (il seguito della precedente esposizione) è il titolo della mostra fotografica di Bruna Cipriani, inaugurata presso lo spazio “Arca” di Marco Morbidelli, in via Lungo Lago 18 a Castiglione del Lago. Un titolo giocoso si richiama al soggetto, unico eppure sempre diverso, di questi 60 scatti d’autore che immortalano delle cortecce di platano, pino, pioppo e cipresso argentato. Non si tema l’uniformità: sopra e sotto quelle cortecce c’è un universo. Perché la natura è capace di andare oltre ogni umana immaginazione e al fotografo è dato il compito di cogliere questa ricchezza.

Dichiara il critico d’arte Andrea Baffoni, presentatore dell’evento: “Le foto di Bruna Cipriani stimolano l'osservazione verso la riflessione sul senso nascosto della natura. Le forme astratte e le pareidolie riscontrabili in queste immagini macroscopiche di cortecce d'albero, fanno letteralmente immergere lo spettatore nel misterioso mondo delle piante, traendone un messaggio di grazia e bellezza, altrimenti difficile da cogliere”.

E l’autrice: “È stato molto emozionante scoprire, nelle cortecce, forme, figure di animali e personaggi, maschere e composizioni di linee e colori che diventano a volte quadri astratti”. Poi, da esperta botanica (l’Inviato Cittadino l’ebbe per collega negli anni d’insegnamento), dichiara: “Questo lavoro deve servire a stimolare sia l'osservazione che una maggiore conoscenza delle piante. Oltre a sensibilizzare verso un maggiore rispetto e attenzione da nutrire verso il nostro ecosistema”.

È stato detto da Tagore: “Gli alberi sono lo sforzo infinito della Terra per parlare al cielo in ascolto”. Queste fotografie parlano all’uomo di oggi e raccontano la presenza divina nelle cose: quello che Giordano Bruno chiamò “panteismo naturalistico”. Ringraziamo Bruna per averci fatto riflettere, fermandoci per un attimo sulle immagini ricche di suggestione che troppo spesso sfuggono alla nostra attenzione. La mostra resterà aperta fino al 31 dicembre 2018 e se ne consiglia caldamente la visita.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cortecciando, una mostra fotografica racconta la seduzione della natura con la corteccia degli alberi

PerugiaToday è in caricamento