LETTI PER VOI “Poesie… per tutti i gusti” di Maria Lorvich

“Poesie… per tutti i gusti” di Maria Lorvich (Guerra Editore, 2018) offre un’antologia del meglio di questa prolifica autrice perugina

“Poesie… per tutti i gusti” di Maria Lorvich (Guerra Editore, 2018) offre un’antologia del meglio di questa prolifica autrice perugina. In poesia. Perché va anche ricordata la sua Fiaba “per ragazzi dai 6 ai 160 anni” intitolata “La guerra allegra” del 2007. Nata, come Enrico Vaime, al Borgo Bello, la Lorvich si propone il suo “meglio del meglio”, con l’aggiunta di alcune significative novità.

Maria, ultranovantenne di piglio deciso, è stata la compagna di vita del direttore Bruno Orsini, fiero sostenitore della peruginità. Con Bruno, fece parte dell’Associazione di cultura popolare “Il Bartoccio” (dal nome della maschera perugina) insieme alle menti scrittorie più fervide e agli animi più sensibili della Vetusta: da Walter Pilini a Valter Corelli, a Giacomo Santucci a Giacomo Paris.

Il libro è bipartito, con una sezione in lingua e una in dialetto. Nella silloge c’è l’eco dei suoi libri: “Mosè vien su che t’ho da dì nsoché” (2012) a “N c’en colpa no’ si semo nati prima!” (2013), “Adè ridemo. La Divina Commedia: gnente divina tutta commedia” (2014), le “Antiche favole armodernate e Altro” (2015), “Mpò de storia arcontata da me” (2016), “L’omo” (2017). Insomma la Lorvich marcia al ritmo di un libro all’anno, di crescente successo.

La prima poesia in italiano, “Il dono”, recita: “Tanti doni ebbe l’uomo in godimento: / memoria, intelligenza, volontà, / capacità, giudizio, sentimento, / un po’ di cibo e un po’ di libertà. / Ma l’uomo era lì, triste e sospirava, / stava lì cupo, immusonito e muto… / S’accorse Dio e quasi s’accorava. / - Che avrà? – si chiese, tutto dispiaciuto. / - Che hai? – gli domandò – Non sei contento? / Ti ho dato molto, che altro posso fare? / Che ti manca? Parla, in un momento! / E l’uomo disse: - Insegnami a sognare!”.

Nel libro sono numerosi i riferimenti storici e affettivi al suo Borgo. Riporto la conclusione de “’L monumento al XX Giugno”: […] ’Sto nostro monumento al 20 Giugno / ci arconta lu ’sti fatti de la storia, / è na fiaccola accesa, è dritto ’n pugno / perché nessuno perda la memoria / de quanti honno sofferto sottovoce, / de quanti, ribellati con valore, / sono stati schiacciati nco la croce / da chi amazzava ’n nome del Signore”. A presto, Maria, col libro 2019, quando scoccheranno i tuoi primi 93 anni. Aspetto il libro con la dedica di sempre: “A Sandro, con amicizia”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 30 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 3 dicembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 29 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 2 dicembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa all'1 dicembre: tutti i dati comune per comune

  • La Liguria ritorna in zona gialla mentre l'Umbria resta arancione: eppure i dati parlano chiaro, situazione migliore da noi...

Torna su
PerugiaToday è in caricamento