L’epos popolare perugino raccontato dai Labari della Società di Mutuo Soccorso

Domenica, dalle 10,30 alle 13, visite guidate, libere e gratuite

L’epos popolare perugino raccontato dai Labari della Società di Mutuo Soccorso. Domenica, dalle 10:30 alle 13, visite guidate, libere e gratuite presso la sede di via dei Priori.

Una testimonianza materiale che conserva intatto il fascino della memoria e dell’orgoglio perugino. Quando il popolo del Grifo prese fieramente in mano la rivendicazione della propria libertà, sacrificandosi nell’impari lotta di resistenza alle truppe papaline, prezzolate e perfettamente organizzate.

I labari neri, con scritte bianche, ricordano le persone e gli eccidi. Venivano esposti negli stessi luoghi dove gli eventi erano accaduti, suscitando orrore e tenendo vivo non lo spirito di vendetta, ma la doverosa memoria di un passato nobile e dignitoso.

I labari sono “custoditi” dalla Società, la più antica associazione popolare cittadina, ma sono patrimonio comune irrinunciabile. Costituiscono, per così dire, pagine di storia “scolpite” sulla stoffa. Stoffa che, per sua intrinseca natura, non ammette più un’esposizione esterna che ne comporterebbe un progressivo e inarrestabile degrado.

Partendo da questa consapevolezza, ma col preciso intento di esibire un patrimonio comune di valori condivisi e di riscatto, la Società di Mutuo Soccorso apre la sede alla città. E mette in mostra i suoi, i nostri gioielli.

L'allestimento è stato curato da Alberto Mori e Vanni Capoccia, figure di solido riferimento in termini di consapevole appartenenza alla Perugia grifagna.

Tenendo conto delle misure di carattere sanitario, si potrà entrare, con mascherina, in gruppi di non più di 10 persone alla volta.

Illustreranno i preziosi reperti il presidente Primo Tenca, i soci Vanni Capoccia e Cesare Barbanera.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Viva il XX Giugno – Festa Grande. È la definizione che il senatore Raffaele Rossi volle dare a queste giornate. Perché anche una strage, apparentemente una sconfitta, diventa una vittoria, se celebrata con rispetto e con onore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 18 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 14 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 15 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 16 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Flash | Ordinanza regionale della Tesei: alternanza lezioni a distanza e da casa per studenti delle Superiori

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento