menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incontro pubblico del 29 novembre 2018: L’Umbria cuore dell’Europa, cultura, solidarietà e radici

L'iniziativa, organizzata dal Centro di documentazione europea dellìUniversità di Perugia, patrocinata dalla Commissione europea e dalla Regione Umbria e inserita nelle attività ufficiali dell'Anno europeo del Patrimonio culturale

Si svolgerà presso la Sala del dottorato del Capitolo della Cattedrale di San Lorenzo di Perugia alle 16.30 di giovedì 29 novembre 2018 l'incontro pubblico  "Comunità, Cultura e Solidarietà: il cuore d'Europa. Dalle comunità monacali di San Benedetto, alla solidarietà post-terremoto: le radici fertili d’Europa". L'iniziativa, organizzata dal Centro di documentazione europea dellìUniversità di Perugia, patrocinata dalla Commissione europea e dalla Regione Umbria e inserita nelle attività ufficiali dell'Anno europeo del Patrimonio culturale, si propone come momento di riflessione sui valori del processo di integrazione europea, tra storia e attualità.

Qual è stato il ruolo delle comunità monacali benedettine nella costruzione della civiltà europea? È possibile individuare i fattori unificanti della figura di San Benedetto che lo hanno portato ad essere riconosciuto come patrono d'Europa? Nel corso dell'evento, insieme allo storico Franco Mezzanotte, proveremo a rispondere a queste domande. La prof.ssa Cecilia Maria Roberta Luschi (Università di Firenze) affronterà, invece, il tema del pensiero benedettino nella cultura architettonica europea.

L'intervento del dott. Lucio Caporizzi (Regione Umbria) ci porterà a ragionare sul presente, a partire dalla ricostruzione, con fondi europei, della basilica terremotata di Norcia fino, più in generale, ai finanziamenti aggiuntivi riconosciuti dall'Unione europea per il post-sisma umbro. L'Ue ha infatti messo a disposizione numerose risorse per il post-terremoto italiano, sia per mezzo del cosiddetto Fondo di solidarietà, destinato alla ricostruzione, che tramite la Politica di coesione: la Regione Umbria, grazie ad un blend di risorse europee e nazionali, ha infatti attivato un asse aggiuntivo nell'ambito del Fondo europeo di sviluppo regionale, dedicato alla rilancio delle attività economico-produttive e sociali del cratere.

Alle tre relazioni, seguiranno gli interventi programmati di: Giuseppina Perla, Assessore alla cultura del Comune di Norcia; Marica Mercalli e Vanessa Squadroni della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio dell'Umbria; Luigi Rambotti dell’Archivio di Stato di Perugia, Salvatore Fabrizio del Cesvol Centro Servizi Volontariato - Perugia. Presiede Fabio Raspadori del Centro Documentazione Europea, Università di Perugia.

“EUmbria” – Il laboratorio editoriale

eumbria_logo-3

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus in Umbria, vaccini anche in farmacia: c'è l'accordo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento