menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il poeta - poliziotto firma il suo primo debutto letterario: "L'amore per la scrittura, per la mia terra, per la vita"

Presentazione di "Frammenti di tempo perso" alla Sala della Vaccara. L'autore, Vincenzo D'Acciò, ispettore di Polizia alla Questura di Perugia, firma il suo primo esordio letterario

“La poesia per me è catartica nel senso che mi crea il giusto canale verso cui dare sfogo a tutto quello che nel percorso si accumula e crea allo stesso tempo quel distacco che serve all'anima per riprendere fiato”. Con queste parole Vincenzo D’Acciò, poliziotto in forza alla Questura di Perugia, spiega il suo amore per la scrittura, culminata in un libro che sarà presentato venerdì 20 ottobre (ore 17) alla Sala della Vaccara di Perugia.

Con “Frammenti di tempo perso” , edito da Morlacchi Editore, Vincenzo sigla il suo debutto nel mondo della poesia contemporanea, anche se lui - cresciuto a pane e poeti beat quali  Walt Withman, William Burroughs, senza tralasciare la maestosità di Quasimodo, l’essenzialità di Pavese o la classe della Merini - afferra la quotidianità fatta di affetti e amore per la propria terra, per imprimerla nero su bianco su quei fogli bianchi che narrano un vissuto. Lo stesso che “può essere di tanti o di nessuno, comunque da raccontare”. Tanto per citare le parole dell’autore stesso.

Nato a Bari il 3 febbraio del 1972, una laurea in giurisprudenza e una carriera in Polizia (ora con il ruolo di coordinatore Volanti) , già segretario provinciale per Perugia del Sindacato Autonomo di Polizia, la sua grande passione - quella per la poesia e la scrittura - non ha mai smesso di coltivarla. E se fin dall’adolescenza ha scoperto la magia di quelle pagine inamidate che  prendevano forma e colore grazie ai pensieri, oggi – dopo una vita spesa in favore della giustizia – ha maturato un percorso che lo ha portato a far nascere il suo primo libro. “Il lavoro del poliziotto di certo mi ha aiutato a conoscere e comprendere alcune sfaccettature dell'animo umano e della realtà che ci circonda che ad altri non è dato vedere”. E allora, Frammenti di tempo perso, non è solo una istantanea fermata sul foglio, ma un dipanarsi di vita, sofferenza, amore, suggestione, ricordi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento