Giovedì, 29 Luglio 2021
Eventi

Fondazione Cassa di Risparmio, inaugurata la mostra della pittrice corcianese Stefania Natalicchi. Un mix di stili e suggestioni

Fondazione Cassa di Risparmio, corso Vannucci. Inaugurata la mostra della pittrice corcianese Stefania Natalicchi. Un mix di stili e suggestioni.
Una selezione di opere che coprono la produzione dall’altroieri fino all’attualità. Una serie di tele che vanno dal ritratto, al paesaggio, dall’impressione informale alla natura morta. L’opera rispecchia la varietà di stili e la pluralità d’ispirazione di questa versatile autrice. Nella sua produzione si intercettano le influenze di pittori amici e artisti particolarmente a lei cari.

A far capo dal magistero informale e suggestivo di Fausto Minestrini. Come pure il mondo fantasioso e fantastico di Roberto Banfi Rossi, con cui Stefania condivide amicizia e ascendenti. Impossibile non riconoscere l’influsso del massimo pittore, perugino e nazionale, della neo- figurazione, ossia Franco Venanti. Alla cui scuola si è lattata la Natalicchi in un memorabile corso di Nudo che il pittore col Borsalino tenne fra le aule dello storico convento di San Francesco al Prato, in Accademia. Corso che sarebbe bello replicare, per tramandare una scuola di figurazione e velature, segreti della tavolozza e dello spirito venantiano.

Ultimo frutto esperienziale di Stefania è la frequentazione presso la fiorentina Accademia dell’Arcimboldo, da cui ha tratto energie e coraggio di cimentarsi col figurativo, esplicito, concreto, più reale del reale. Tutto questo, e molto altro, nella mostra che l’Inviato Cittadino ha visitato ieri mattina, insieme al profumiere Alberto Bottini che tiene bottega lì accanto. L’esposizione è aperta fino al 26 giugno.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fondazione Cassa di Risparmio, inaugurata la mostra della pittrice corcianese Stefania Natalicchi. Un mix di stili e suggestioni

PerugiaToday è in caricamento