"L'inferno" di Dante fa il pieno a teatro: grande successo di pubblico al Brecht

Fontemaggiore ha proposto a un pubblico entusiasta “Inferno”, di cui Valentina Renzulli ha magistralmente curato la riduzione drammaturgica

L’inferno dantesco fa sempre il pieno. È accaduto, ancora una volta, al Brecht, dove Fontemaggiore ha proposto a un pubblico entusiasta “Inferno”, di cui Valentina Renzulli ha magistralmente curato la riduzione drammaturgica. L’uso dell’avverbio è appropriato, in ragione della difficoltà di ridurre un’opera universalmente nota nello spazio di circa un’ora.

Un contributo fondamentale è stato quello della voce fuori campo di Claudio Carini che, senza impennate col “birignao”, conduce lo spettatore attraverso il viaggio esistenziale, con la pacatezza fatale del dramma. Percorso che – precisa la nota critica – “avviene ‘nel mezzo’, suggerendoci non solo un momento preciso dell’età adulta, ma dandoci a intendere anche che esso avviene in modo inaspettato, non programmato”. Perché la scoperta del male che è in noi avviene sempre per caso. Ed è proprio l’uso dell’aggettivo “nostra” che rende l’avventura totalmente condivisibile.

Sul palco, oltre a Valentina Renzulli, misurata e consapevole, si sono ammirati Beatrice Ripoli (che ha curato anche  la regia), Lorenzo Frondini, Fausto Marchini, Maurizio Castellani e Lorenzo Minciarelli.

L’azione scenica ha sullo sfondo il teatro nudo, invaso e pervaso da stoffe tirate, straziate, tese e acciaffate, o calate dall’alto a simboleggiare rocce, paludi, flutti, cordami. Il resto è un canto e un incanto di corpi. Perché l’Inferno – luogo di anime dannate – resta pur sempre un intreccio di strazio e di grida che travolgono, e stravolgono, qualcosa di fisico e umanamente riconoscibile.

Il resto sono suoni, proiezioni, suggestioni fisiche che rimandano al metafisico. Colpendo i sensi per segnare le coscienze. Allo spettacolo erano presenti tanti studenti. Per i quali lo spettacolo costituirà un prezioso viatico, utile a invogliarli alla lettura delle pagine più alte della nostra storia letteraria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La famiglia denuncia la scomparsa, i Vigili del fuoco cercano un giovane tra Collestrada e Ponte San Giovanni

  • Umbria, dramma in casa: uccide moglie e figlia e poi si toglie la vita

  • Maltempo, il Comune di Perugia tiene chiuse scuole e Università: ordinanza del sindaco

  • Incubo finito, ritrovato a notte fonda il minore scomparso

  • Maltempo, la Protezione Civile: chiuse strade e allarme per fiumi. "Ecco quando e dove si verificherà il picco della piena del Tevere"

  • Lo riconosce e lo accompagna dai carabinieri, ritrovato il giornalista Giovanni Camirri

Torna su
PerugiaToday è in caricamento