Cultura

Deruta, un 2 Giugno in streaming leggendo la Costituzione

Rimandate le manifestazioni con il pubblico per rispetto delle norme anti assembramento, i giovani saranno i protagonisti dei festeggiamenti: in loro il futuro della società

Il comune di Dureta si appresta a celebrare il 74°anniversario della fondazione della Repubblica Italiana e lo fa dando appuntamento ai cittadini sulla pagina Facebook comunale, dove andrà in diretta streaming il collegamentocon la sala del Consiglio comunale, in cui - a partire dalle 11.15 - verranno letti alcuni articoli della Costituzione. Presenti saranno solamente i consiglieri e i giovani della Consulta comunale, oltre al magistrato Katiuscia Papi.

Sarà invece rinviata al prossimo anno la tradizionale cerimonia di consegna ai neo diciottenni della Carta Costituzionale e della bandiera d’Italia.

Il sindaco leggerà l’articolo 1 della Costituzione, i consiglieri di maggioranza e minoranza, e i giovani della Consulta ne leggeranno altri. Al magistrato, le conclusioni di questa giornata.

“Mai come quest’anno - afferma il sindaco Alvaro Verbena - la Festa della Repubblica è così sentita e indispensabile per rafforzare quei sentimenti di unità e coesione sociale che concorrono a caratterizzare la nostra Costituzione. Il 2 giugno 1946 nasce la Repubblica e il primo gennaio 1948 entra in vigore la Costituzione. Quando venne scritta, si stava ricostruendo un nuovo mondo; oggi, a distanza di 74 anni dalla istituzione della Repubblica e 72 della Costituzione si sta ricostruendo, sebbene per ben altri motivi, un nuovo mondo. Un 2 giugno che l’Italia e anche il nostro Comune dedica, come segno di ringraziamento, a tutti quegli angeli che si sono presi cura, a vario titolo, delle persone malate durante la fase più acuta dell’emergenza sanitaria e che tuttora sono in prima linea. Ma, permettetemi, un ringraziamento anche a quanti sul territorio, con le loro donazioni, con la loro opera di volontariato e assistenza, hanno sostenuto le persone in difficoltà. Che è, in definitiva, altra parte essenziale dello spirito della nostra Costituzione. Altri protagonisti di questa giornata sono i giovani, coloro che, quest’anno, hanno compiuto i 18 anni di età. Maggiorenni che hanno acquisito l’inviolabile diritto di voto e di partecipazione alla vita democratica del nostro Paese e, dunque, della nostra città. Rivolgo ai nostri giovani l’appello di raccogliere l’eredità dei Padri costituenti che hanno scritto la Costituzione avendo a cuore l’Italia del futuro, la nostra”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Deruta, un 2 Giugno in streaming leggendo la Costituzione

PerugiaToday è in caricamento