“La classe teatro della comunicazione”, a Perugia un incontro formativo nazionale sul tema

Organizzato dall'Associazione nazionale insegnanti lingue straniere in collaborazione con la Scuola Superiore di Mediazione Linguistica, l'incontro vuole approfondire le nuove opportunità didattiche offerte dall'arte teatrale

Creare nuove opportunità formative e didattiche attraverso l’arte teatrale. E' questo l'obiettivo della prima giornata nazionale di studio "La classe teatro della comunicazione", promossa dalla sezione umbra dell'Associazione nazionale insegnanti lingue straniere (A.N.I.L.S.).

L'appuntamento è per venerdì 21 febbraio, presso la Scuola Superiore di Mediazione Linguistica di Perugia, a Case Bruciate, che collabora all'iniziativa. Sarà un’occasione per approfondire l’importanza della didattica teatrale per l’apprendimento delle lingue straniere.

Il programma della giornata di venerdì 21 febbraio

I lavori saranno aperti da Catia Caponecchi e Lorenzo Lanari, rispettivamente Direttrice e Preside della Scuola Superiore di Mediazione Linguistica di Perugia; a seguire l’intervento del Rettore del Convitto Nazionale “Principe di Napoli” di Assisi Annalisa Boni e della Dirigente Scolastica del Liceo Statale. “A. Pieralli” di Perugia Simona Zoncheddu. La giornata proseguirà con l'intervento di Ancilla Maria Antonini, Presidente A.N.I.L.S Umbria e insegnante all’Istituto Istruzione Superiore “A. Pieralli” di Perugia, parlando di La classe teatro della comunicazione. Storia di un progetto di didattica teatrale. A seguire, Marco Lombardi, dell’Università degli Studi di Firenze, ed Eliana Terzuoli, Vicepresidente A.N.I.L.S Firenze: con l'intervento La classe teatro della comunicazione. Dalla teoria del linguaggio teatrale nel quotidiano della vita di classe all’enfatizzazione dello stesso nella sua rappresentazione pubblica e nella formazione insegnante/alunno. E ancora, previsti i contributi di Thais A. Fernández, della Scuola Superiore per Mediatori Linguistici di Perugia, con Dal testo allo spettacolo: uno strumento per conoscere le lingue e le culture straniere. La sua possibile applicazione alla mediazione linguistica; Monica Palmerini, Università degli Studi Roma Tre, Come fare cose con le parole in lingua straniera: il laboratorio teatrale tra pragmatica, lingua e cultura; Mercedes Ariza della Fondazione Unicampus San Pellegrino: Il teatro nella formazione dei mediatori linguistici e culturali. Dopo la pausa pranzo, la sessione pomeridiana prenderà il via con l’intervento di Agnese Formica del Liceo Mamiani Pesaro: Lo studio della filosofia della Cina classica attraverso l’esperienza e il linguaggio del teatro. Seguirà Flora Shabaj, ricercatrice free-lance sul tema Teatro e glottodidattica: un caso pratico di inclusione e apprendimento linguistico. La giornata si concluderà con una Tavola rotonda moderata da Eliana Terzuoli e con la consegna degli attestati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, purtroppo altre 3 persone decedute negli ospedali di Foligno, Pantalla e Terni. Sono 24 in Umbria

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria all'1 aprile: tutti i casi per comune di residenza

  • L'Umbria apre tutte le sue bocche di fuoco contro il virus: test rapidi, 2mila tamponi al giorno e 25mila controlli mirati

  • Coronavirus, bollettino regionale del 29 marzo: 1023 contagiati, cresce il numero dei guariti, 'solo' in 46 in terapia intensiva

  • Coronavirus, quando finirà l'emergenza? Le previsioni per l'Umbria

  • Coronavirus, bollettino regionale Umbria 31 marzo: rallenta il contagio, aumenta invece il numero dei guariti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento