menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Iniziative, tra sacro e profano, per la commemorazione dell'arrivo della Beata Colomba

L’Associazione Beata Colomba celebra un’importante ricorrenza tra preghiera e convivialità. 17 settembre 1488: data della venuta a Perugia della Beata Colomba da Rieti. Sono dunque 528 anni da un evento che ha segnato la storia cittadina

L’Associazione Beata Colomba celebra un’importante ricorrenza tra preghiera e convivialità. 17 settembre 1488: data della venuta a Perugia della Beata Colomba da Rieti. Sono dunque 528 anni da un evento che ha segnato la storia cittadina, se è vero che è ancora attivo, al Borgo d’oro, il convento di clausura dedicato alla beata reatina.

L’associazione a lei intestata – presieduta dal dinamico segretario del cardinale, Amilcare Conti – si attiva, dunque, programmando iniziative da tenere nella sede del restaurato Oratorio di San Giovannino, in corso Bersaglieri.

Si comincia con la convocazione del Consiglio direttivo (ore 17), cui seguirà la Messa, presieduta dal coltissimo biblista, padre Giulio Michelini, ofm.Alle 19.30, nella vicina Locanda di San Giovanni, si terrà un incontro conviviale cui sono invitati sacerdoti e laici, con particolare riguardo ai borgaroli della Pesa che hanno rilanciato il rione, mediante iniziative di carattere culturale e sociale, legate alla tradizione e alla religiosità popolare.

Tra le tante, ricordiamo il restauro della Madonnina di Spadino, la statua lignea di S. Antonio abate, la lunetta dell’Eterno Benedicente, l’affresco di Dottori, lo stesso oratorio di San Giovannino. E, ancora da completare, il restauro artistico dell’oratorio di S. Antonio abate, con affreschi del Giuli e dell’Appiani.

L’altro invito  che l’Associazione rivolge ai perugini – per lunedì 19 alle ore 10, in cattedrale – riguarda la preghiera ecumenica, presieduta da Sua Santità Bartolomeo I, Patriarca Ecumenico e Arcivescovo di Costantinopoli. Il metropolita sarà infatti nella città del Grifo per ricevere, presso la Stranieri, la laurea honoris causa in Relazioni Internazionali e Cooperazione allo Sviluppo.

La cerimonia, cui il rettore Giovanni Paciullo tiene in modo particolare, vedrà la presenza del cardinale Bassetti, di Andrea Riccardi, fondatore della Comunità S. Egidio, la Laudatio di Marco Impagliazzo e si concluderà, ritualmente, con la Lectio doctoralis dell’illustre laureato. Evento trasmesso in streaming per un’adeguata diffusione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento