menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Una Pasqua tutta in rosa: acropoli perugina invasa tra cultura, turismo e affari

La sicurezza è garantita da personale in divisa e in borghese. Gli accessi sono stati tutti presidiati

Una Pasqua tutta in rosa: gente, affari, curiosità, interesse. Raramente si è vista l’acropoli così piena. E gli affari vanno a gonfie vele, se è vero che bar e negozi sono super affollati. Le bancarelle lavorano a go-go e non pestano i piedi agli esercizi commerciali autoctoni, data la differenza merceologica. La sicurezza è garantita da personale in divisa e in borghese. Gli accessi sono presidiati, a far capo da via Calderini fino a piazza Italia, come anche in via dei Priori e in tutti i possibili ingressi di eventuali malintenzionati.

Le scalette della cattedrale sono stipate all’inverosimile. Dopo una mattinata meteorologicamente incerta, il pomeriggio ha confermato l’esattezza delle previsioni: tempo bello, anche se l’aria è spazzata da una brezza freddina. Ma si sa: è questa la caratteristica della Vetusta. Per corso Vannucci non si cammina, tanta è la gente che lo stipa. Come al solito, per il principio dei vasi comunicanti, si riempiono gradualmente via Mazzini e piazza Matteotti, con file di gente ai bar, alle gelaterie e ai negozi. Sul piano turistico e commerciale, non si poteva desiderare di meglio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento