menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Crisi, regge l'export del made in Italy nonostante la tempesta. Ciprini: "Funziona il patto Governo-imprese"

Negli ultimi mesi del 2020 i dati dell'Istat hanno accertato il segno più

Il patto Governo e imprese finalizzato all'export del made in Italy sta funzionando anche in questo periodo di crisi economica mondiale causata dalla pandemia da Covid. Una piccola buona notizia che è stata rilanciata dalla deputata umbra dei 5 Stelle, Tiziana Ciprini, membro della commissione lavoro.

"I recenti dati Istat evidenziano come a novembre 2020 ci sia stata una ripresa del nostro Made in Italy: + 4% rispetto al mese precedente, e +1,1% rispetto a un anno fa. A 10 mesi dall’avvio del Patto per l’Export, un altro risultato importante, frutto delle straordinarie capacità dei nostri imprenditori, ma anche delle risorse investite dalla Farnesina e dal Governo”. Sempre seguendo i dati ricavati dall'Istat, le nostre esportazioni crescono rispetto all’area UE del +4,8% su base mensile, +0,3% su base annua, e verso i Paesi extra UE +3,2% rispetto a ottobre 2020 e +2%.

"Grazie al Patto per Export -ha concluso il deputato che appoggia il Governo Conte - abbiamo messo a disposizione quasi 2 miliardi per le imprese italiane. Da sempre il Made in Italy è sinonimo di creatività, bontà, qualità. Abbiamo deciso di puntarci e di sostenere un settore fondamentale per il rilancio del Paese e i risultati ci stanno dando ragione”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento