rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Economia

Mezzo secolo di Sviluppumbria: "Costruire insieme il futuro che l’Umbria merita"

Sciurpa: "Oggi Sviluppumbria è una società profondamente trasformata, punto di riferimento per le imprese e per il territorio e facilitatore di processi complessi"

Sviluppumbria compie 50 anni, compleanno al Salone d'Onore di Palazzo Donini con un convegno celebrativo. L’evento è stato aperto dai saluti della Presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, del Presidente del consiglio regionale della Regione Umbria, Marco Squarta e del Prefetto di Perugia Armando Gradone.

A seguire sono intervenuti Giuseppe De Rita, Presidente del Censis, Gianfranco Cavazzoni, già Professore Ordinario di Economia Aziendale della Facoltà di Economia dell’Università degli Studi di Perugia, Michela Sciurpa, Amministratore Unico di Sviluppumbria SpA e Mauro Marini, Responsabile funzioni operative di Sviluppumbria SpA, contribuendo ad inquadrare una visione d’insieme del percorso evolutivo della Società nell’ambito di un tavolo dedicato a “Passato, presente e futuro di Sviluppumbria SpA” moderato da Giovanni Parapini, Direttore  della sede regionale RAI per l’Umbria. I lavori sono proseguiti con le testimonianze dei rappresentanti del tessuto produttivo raccolte da Giacomo Marinelli Andreoli, Direttore responsabile Umbria TV, che ha moderato un secondo panel in cui sono intervenuti i rappresentanti di Confindustria, Simone Cascioli, Federalberghi, Simone Fittuccia, CNA, Roberto Giannangeli, Confimi, Nicola Angelini e Confapi, Carlo Salvati.

“Siamo qui per celebrare una storia importante – ha detto la Presidente Tesei nell’aprire i lavori del convegno – quella di Sviluppumbria che in cinquant’anni ha saputo accompagnare lo sviluppo economico regionale. Una storia che però ha negli ultimi tre anni subito un’accelerazione grazie alla razionalizzazione che siamo riusciti ad operare nella gestione delle risorse dell’agenzia. Devo ringraziare l’amministratore unico Michela Sciurpa per il lavoro che ha saputo portare avanti nell’imprimere un importante cambio di passo nella gestione dei bandi regionali, soprattutto nel periodo più acuto della pandemia, e per il supporto che Sviluppumbria ora dà all’amministrazione regionale nel campo della promozione turistica e della gestione dei grandi eventi. Sviluppumbria è ora in grado di rispondere in modo rapido ed efficiente alle mutate esigenze del nostro tessuto economico, con una notevole capacità di interpretare i cambiamenti nel contesto produttivo regionale”.

“Si sentiva la necessità – ha dichiarato Squarta durante il suo intervento – di una cabina di regia che investisse nelle idee, sganciato da logiche assistenziali, per supportare gli imprenditori umbri. Questo compleanno deve rappresentare un punto di partenza per raccogliere i nuovi stimoli e le istanze che provengono dai nostri territori e per fare in modo che la nostra regione diventi sempre più attrattiva per fare impresa. Auguro altri cinquant’anni di sfide vinte e successi raggiunti”.

“Vivo con grande responsabilità il compito di essere la prima donna a capo di questa storica istituzione, una delle prime società per lo sviluppo economico locale costituite in Italia e in Europa” ha dichiarato Michela Sciurpa, Amministratore Unico di Sviluppumbria “Lavorare al suo riposizionamento ha comportato un impegno ampio ed articolato, che ho assunto con la consapevolezza dell’importanza del nuovo ruolo centrale e strategico che la Regione Umbria ha voluto attribuire all’Agenzia nel percorso avviato per il rilancio socioeconomico regionale. Oggi Sviluppumbria è una società profondamente trasformata, punto di riferimento per le imprese e per il territorio e facilitatore di processi complessi. Come da mandato ricevuto dalla Presidente Donatella Tesei, negli ultimi trenta mesi è stata ridefinita la mission della Società per sostenere le traiettorie di innovazione, internazionalizzazione, attrazione degli investimenti, promozione del turismo e valorizzazione del patrimonio immobiliare regionale; è stato garantito e consolidato l’equilibrio economico e finanziario della Società con due bilanci consecutivi chiusi in utile;  è stato inoltre adottato un nuovo modello organizzativo in grado di rispondere con flessibilità e rapidità alle nuove esigenze delle imprese e dei territori.  I risultati tangibili ottenuti, misurabili in termini di crescita qualitativa e quantitativa degli affidamenti, sono stati raggiunti in un quadro di costante contenimento dei costi e risparmio di risorse pubbliche. Per questo i miei ringraziamenti vanno anche a tutta la squadra di Sviluppumbria che con dedizione, competenza e spirito di adattamento si è messa in gioco per tradurre in breve tempo le direttive dalla nuova governance.”

“Sviluppumbria - ha concluso Michela Sciurpa- si presenta oggi ai festeggiamenti dei suoi 50 anni in perfetta salute, pronta per affrontare nuove sfide grazie alla dimostrata capacità di ascolto, networking e co-progettazione. Programmazione dei fondi europei 21-27, PNRR, sostegno alla doppia transizione ecologica e digitale, costituzione di una nuova task force per l’innovazione e la scoperta imprenditoriale, comunicazione sempre più efficace e trasparente ed ulteriore rilancio delle relazioni esterne. Questi i principali ambiti che impegneranno la Società per costruire insieme il futuro che l’Umbria merita”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mezzo secolo di Sviluppumbria: "Costruire insieme il futuro che l’Umbria merita"

PerugiaToday è in caricamento