"I nostri soldi" - Le detrazioni fiscali Finanziaria: elettrodomestici, bonus bebè, 500 euro ai 18enni e spese veterinarie

Inizia oggi la collaborazione tra Perugiatoday.it e lo studio Lubello-Procopio di Perugia. Una rubrica per aiutare cittadini, lavoratori dipendenti e autonomi alle prese con questioni fiscali, rimborsi, bonus

Inizia oggi la collaborazione tra Perugiatoday.it e lo studio Francesco Lubello-Erminia Lucia Procopio di Perugia. Una rubrica per aiutare cittadini, lavoratori dipendenti e autonomi alle prese con questioni fiscali, rimborsi, bonus. Buona lettura di questa prima puntata.

*********
LO STUDIO LUBELLO-PROCOPIO di Perugia

scrivaniadelcommercialista@gmail.com

Il 23 dicembre è stata approvata definitivamente dal Parlamento la legge di bilancio 2020 che porta tante novità per le persone fisiche e per le imprese che vanno ad incidere sul vissuto quotidiano. Mi limito, in quest’articolo, ad evidenziare alcune delle principali novità per le persone fisiche. In primis vi è da evidenziare che sono state prorogate le detrazioni per le spese sostenute  la riqualificazione energetica (65%-50%), quelle per il recupero edilizio (50%) e il bonus mobili per l’acquisto di elettrodomestici di classe non inferiore ad A+ (A per i forni).

Di grande rilevanza è l’inserimento in finanziaria del bonus facciate. Tale bonus introduce la possibilità di fruire di una nuova detrazione del 90%, per le spese sostenute nel 2020, relative agli interventi di recupero o restauro della facciata esterna degli edifici esistenti ubicati nelle zone che rivestono carattere storico, artistico o di particolare pregio ambientale, comprese le aree circostanti o le zone del territorio totalmente o le zone edificate in cui la superficie coperta non sia inferiore ad un ottavo della superficie fondiaria della zona nelle quali la densità territoriale sia superiore ad 1,5 mc/mq. Restano esclusi dalla detrazione gli interventi effettuati su edifici in aree di bassa densità abitativa.

La detrazione è ripartita in 10 anni in quote costanti nell’anno di sostenimento delle spese ed in quelli successivi. Nella manovra di bilancio è stato prorogato e ampliato l’assegno di natalità (cd Bonus Bebè) che viene riconosciuto anche per i bambini nati ed adottati nel 2020. L’importo di tale assegno varia, in base all’Isee, da € 1.920,00 (euro millenovecentoventi/00) a € 960,00 ( euro novecentosessanta/00). Nel caso di figlio successivo al primo l’importo dell’assegno è aumentato del 20%. Ne esce incrementato dalla manovra anche il congedo di paternità obbligatorio per i lavoratori dipendenti, che passa da 5 a 7 giornate retribuite, ed il bonus asilo nido o per il supporto domiciliare che passa a € 3.000,00,  se il valore dell’isee è fino a € 25.000, o a € 2.500,00 per un isee compreso tra € 25.001 e € 40.000. Viene esteso l’esonero dal canone Rai per coloro che hanno un età pari o superiore a 75 anni e un reddito annuo fino ad € 8.000,00.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per coloro che compiono 18 anni nel 2020, al fine di promuovere lo sviluppo della cultura e la conoscenza del patrimonio culturale viene riproposto il “bonus cultura”. La manovra 2020 vede rialzare anche l’importo massimo di spesa detraibile per le spese veterinarie. Per la parte che eccede la franchigia ( € 129,00) si passa da € 387,34 ad € 500,00. Altra importantissima novità della legge finanziaria è l’introduzione dell’obbligo, al fine della detraibilità, della tracciabilità dei pagamenti di tutte le spese. Questo significa che qualsiasi spesa si voglia portare in detrazione (ad esempio le spese per l’attività sportiva dei ragazzi, le spese per una visita medica non fatta presso strutture pubbliche o strutture private accreditate al S.S.N., le spese veterinarie, le spese per premi assicurativi aventi ad oggetto il rischio di morte o l’invalidità permanente non inferiore al 5%, le spese per la frequenza di corsi universitari, le spese per la frequenza di scuole dell’infanzia di primo e di secondo grado, ecc. ecc.) questa debba essere effettuata tramite pos, carta di credito, assegno o bonifico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 4 positivi a Passignano sul Trasimeno, il sindaco blocca eventi, feste e cerimonie

  • Tragedia in Grecia: a Solomeo l'ultimo saluto a Carlotta Martellini, fiore appassito troppo in fretta

  • L'ultimo saluto a Carlotta Martellini, il funerale fissato per sabato 1 agosto a Solomeo

  • Scooter parcheggiato davanti alla porta di casa per una notte intera: "Complimenti, il centro è tutto tuo"

  • Tragedia di Mykonos, Carlotta e la sua risata: il ricordo delle amiche. Il professore ai genitori: "Avete solo cercato la felicità di vostra figlia"

  • Coronavirus in Umbria, è un neonato il nuovo paziente ricoverato a Perugia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento