Acqua pubblica, sentenza dà ragione ai cittadini: come riprendersi i denari

Federconsumatori dell'Umbria, forte di nuove sentenze, pronta ai ricorsi di tutti i cittadini per farsi restituire i denari del 7% del capitale in bolletta cancellato dai referendum

"Le bollette dell’acqua non rispettano la volontà espressa da 27 milioni di italiani con il referendum. In special modo perché c’è ancora la remunerazione del 7% del capitale bocciata dalla consultazione": ne sono convinti i vertici di Federconsumatori dell'Umbria che hanno anche citato la sentenza del consiglio di stato del 31 gennaio scorso. "Lo ha ribadito ieri il Consiglio di Stato - ha spiegato Alessandro Petruzzi - confermando quanto precedentemente affermato dalla Corte Costituzionale:dal 21 luglio 2011, data di proclamazione della vittoria referendaria,la remunerazione del capitale doveva cessare di essere calcolata in bolletta. 5 mesi di bollette da restituire in contanti".

L’effetto concreto della decisione dei giudici sarà la restituzione agli utenti dei maggiori esborsi da loro pagati in bolletta dal 21 luglio al 31 dicembre dello stesso anno. La restituzione,secondo quanto stabilito dall’autorità per l’energia,non avverrà in forma di conguaglio in bolletta,bensì in forma di restituzione vera e propria.

Altri rimborsi per le fatture del 2012 -Non è ancora finita,però. A non tornare sono anche i calcoli delle bollette emesse dal primo gennaio 2012 ad oggi. A partire da quella data bisogna rifare i conti attenedosi al nuovo regolamento tariffario ( che doveva tener conto dell’abrogazione dell’aumento del 7%) messo a punto sempre dall’Autorità. Ciò significa che la stessa Autority dovrà esaminare uno ad uno tutte le tariffe dei singoli gestori,verificare le eventuali discrepanze dal regolamento (cosa già fatta dalla nostra organizzazione in Umbria), e in questo caso stabilendo nuovi rimborsi in bolletta.

La Federonsumatori chiede alla Regione Umbria di convocare immediatamente un tavolo con i tre ATI ( in fase di superamento dalla riforma i discussione) per concordare in che modo i gestori procederanno nel quantificare e restituire utente per utente,la cifra da rendere.

Da Lunedì 11 febbraio 2013- a San Sisto ( Pg ) in via Gaetano Doninzetti n 59- ( presso nuova sede Federconsumatori) ufficio dedicato a tutti i chiarimenti in merito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • Muore a 39 anni schiacciato dal trattore, inutili i soccorsi

  • Umbria, colpito da infarto in banca: infermiere e vigile del fuoco fuori servizio gli salvano la vita

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

  • Travolto e ucciso da un'auto in superstrada: Fabrizio muore a 45 anni

  • Albero crolla e si abbatte su una casa e su un'auto

Torna su
PerugiaToday è in caricamento