A rilento i pagamenti delle cassa integrazione dall'Inps, la Regione si accorda con le Poste per gli anticipi

La domanda di anticipazione potrà essere presentata anche online, accedendo al sito internet di Poste Italiane www.poste.it dal quale è scaricabile la documentazione e la guida alla compilazione della domanda

Il 60 per cento dei lavoratori in Umbria non ha ancora ricevuto la cassa integrazione nonostante tutte le domande dall'inizio del mese sono depositate all'Inps, l'ente erogatore. La Giunta regionale, per cercare di agevolare l'arrivo dei soldi ai cittadini, ha messo in campo altre soluzioni di accreditamento. Sperando che almeno le prossime rate siano spedite dagli organi dello Stato in maniera più veloce. Dunque la Giunta della Regione Umbria ha deliberato la possibilità per i lavoratori che siano ancora in attesa degli ammortizzatori sociali, di incassare l’anticipo sulla cassa integrazione in deroga e le indennità per gli autonomi anche presso gli uffici postali.

“Con questo accordo firmato nei giorni scorsi – dichiara l’assessore regionale allo Sviluppo economico, Michele Fioroni – è messo a disposizione dei lavoratori, che siano in attesa del pagamento degli ammortizzatori sociali da parte dell’Inps, un ulteriore strumento. Con Poste Italiane si amplia la rete messa in campo dalla Regione Umbria con gli istituti di credito durante l’emergenza Covid-19”.

Le somme che saranno erogate dall’INPS e messe a disposizione dallo Stato, nei termini previsti dalla normativa, saranno anticipate da Poste Italiane ai clienti BancoPosta e PostePay Evolution con accredito dello stipendio a chi ne farà richiesta. La domanda di anticipazione potrà essere presentata anche online, accedendo al sito internet di Poste Italiane www.poste.it dal quale è scaricabile la documentazione e la guida alla compilazione della domanda.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per l’applicazione del protocollo, le Poste verificheranno i dati dei beneficiari della Cassa integrazione, mentre la Regione garantirà l’accesso alle informazioni necessarie, mettendo a disposizione l’elenco dei datori di lavoro autorizzati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un borgo umbro tra i 20 paesi più belli d’Italia del 2020 scelti da Skyscanner

  • INVIATO CITTADINO Alle sei del mattino due giovanissimi dormono davanti alla vetrina di un negozio: chiamata la Polizia

  • "Aiutatemi", ragazzo trovato nella notte legato a un albero: indagano i carabinieri

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 14 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Linea Verde Life fa tappa a Perugia ed elogia l’Antica Latteria di via Baglioni (le immagini)

  • Giovani coppie, single e famiglie con un solo genitore, dalla Regione quasi 4 milioni per l'acquisto della prima casa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento