menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il prosciutto Igp di Norcia è diventato maggiorenne, 18 anni di eccellenza

Il sindaco Alemanno: “Fare sistema per essere più forti e competitivi”

Diciotto anni di eccellenza e di marchio Igp per il prosciutto di Norcia. Sarà presentato venerdì a Eataly a Roma, uno dei templi del gusto del ‘made in Italy’ , il progetto di valorizzazione del prosciutto di Norcia IGP, promosso dal Consorzio di Tutela IGP, che comprende i produttori di Norcia e Preci.

All’iniziativa prenderà parte il Sindaco di Norcia, Nicola Alemanno insieme, tra gli atri al fondatore della catena, Natale Farinetti, la dott.ssa Alessandra Pesce, Sottosegretario di Stato al Ministero delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo e Donatella Porzi, Presidente Assemblea Legislativa dell’Umbria ed il Presidente del Consorzio Pietro Bellini.

“Il prosciutto di Norcia è divenuto maggiorenne – dice Alemanno, riferendosi alla prima marchiatura IGP avvenuta nel 2000 – ed ora è arrivato il momento di guardare avanti ed esplorare la possibilità che possa essere direttamente il Consorzio a commercializzare il nostro prodotto aprendolo ai mercati nazionali ed internazionali. Se ogni azienda fa quindi un ‘passo di lato’ - aggiunge – consentirebbe al Consorzio di fare 10 passi avanti. Quella che è ormai divenuta un’ eccellenza gastronomica riconosciuta per le sue peculiarità organolettiche – continua- ripone in sé caratteristiche che richiamano alla nostra terra, fatta di valori genuini. La ricostruzione e la ripartenza del nostro territorio – conclude il Sindaco – passa anche dalla crescita del mercato verso il quale dobbiamo essere pronti a rientrare insieme e più forti”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Come ti frego il pacco lasciato dal corriere… se non sei svelto a ritirarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento