Economia

Via Fabretti, chiude Giullis Viaggi dopo venticinque anni di attività. "Colpa della pandemia. Teniamo duro nella sede ponteggiana"

Parla Riccardo Giuli sulle difficoltà di questi anni stravolti dal virus per gli addetti ai lavori del settore viaggi e vacanze

Chiude Giullis Viaggi dopo un venticinquennio di onorata attività. La sede di via Fabretti (ai civici 35/37) ha le serrande abbassate. Che delusione per quanti vi si sono recati per acquistare un viaggio, un soggiorno, una visita come occasione di evasione e crescita culturale! Ma la crisi pandemica ha dato il colpo di grazia, coi suoi quasi due anni di blocco di spostamenti in Italia e all’estero. Tanto che ai primi del 2021 si è imposta la cessazione d’attività.

“Il lavoro è venuto meno – dice Riccardo Giuli – e abbiamo potuto resistere solo con la ‘Giulivi Viaggi e Turismo. Il piacere di viaggiare’ nella sede di Ponte San Giovanni, attiva dal 1985”. Per quasi due anni le spese hanno corso, mentre gli incassi hanno toccato il punto più basso, fino allo zero. Adesso si può solo risalire. “La crisi ha generato un effetto psicologico negativo – commenta Riccardo – dato che, a questo punto, i problemi di carattere sanitario sembrerebbero di fatto risolti”. Questo è almeno l’augurio che ci sentiamo di condividere. Ma spiace davvero parecchio vedere quegli spazi di via Fabretti desolatamente vuoti. La pandemia ha travolto, distrutto, annichilito attività considerate solide. È un vero peccato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Fabretti, chiude Giullis Viaggi dopo venticinque anni di attività. "Colpa della pandemia. Teniamo duro nella sede ponteggiana"

PerugiaToday è in caricamento