Economia

Mutuo agevolato a tasso zero e un contributo a fondo perduto: l'incentivo per donne e giovani imprenditori

Mentre si aspetta il provvedimento attuativo del Ministero dello Sviluppo economico, Confcommercio Umbria stila una guida all'incentivo 'Nuove Imprese a Tasso Zero'

Mutuo agevolato a tasso zero della durata massima di 10 anni (con rate semestrali) e un contributo a fondo perduto di importo massimo del 15% del totale dei costi ammissibili. A metterlo a disposizione delle donne e degli under 35 che vogliono diventare imprenditori è 'Nuove Imprese a Tasso Zero', incentivo modificato da un recente Decreto interministeriale (per l’invio delle domande è atteso un apposito provvedimento attuativo del Ministero dello Sviluppo economico).

Questa la guida stilata da Confcommercio Umbria

SOGGETTI BENEFICIARI:
Possono beneficiare del bando le Micro e Piccole imprese, in contabilità ordinaria: 
1. costituite in forma societaria, ivi incluse le società cooperative;
2. la cui compagine societaria è composta, per oltre la metà numerica dei soci e di quote di partecipazione, da soggetti di età compresa tra i 18 e i 35 anni ovvero da donne;
3. costituite da non più di 60 mesi alla data di presentazione della domanda di agevolazione.

AREE AMMISSIBILI: tutto il territorio regionale.

SETTORI FINANZIABILI: commercio, turismo, fornitura di servizi, produzione di beni nei settori dell'industria, dell'artigianato, della trasformazione dei prodotti agricoli.
Sono ammissibili solo le spese sostenute dopo la presentazione della domanda.

PRESENTAZIONE DOMANDE:
Le agevolazioni sono concesse sulla base di una procedura valutativa con procedimento a sportello. Le domande potranno essere presentate, fino ad esaurimento fondi, in maniera elettronica e firmate digitalmente.

1) SOSTEGNO ALLE IMPRESE COSTITUITE DA NON PIU’ DI 36 MESI
PROGETTI FINANZIABILI:

Sono agevolabili programmi di investimento non superiori a 1,5 milioni di euro.
I programmi di investimento devono essere realizzati entro 24 mesi dalla data di stipula
del contratto di finanziamento.
COSTI AMMISSIBILI:
a) opere murarie e assimilate, nonché le ristrutturazioni (max 30% dell’investimento);
b) macchinari, impianti ed attrezzature varie nuovi di fabbrica;
c) programmi informatici e servizi per TIC (tecnologie dell'informazione e
comunicazione)
d) brevetti, licenze e marchi;
e) consulenze specialistiche (max 5% dell’investimento);
f) oneri connessi alla stipula del contratto e costituzione società.

AGEVOLAZIONI PREVISTE:
L’incentivo, per un importo complessivamente non superiore al 90% della spesa ammissibile è formato da:
- Mutuo agevolato a tasso zero della durata massima di 10 anni (rate semestrali);
- Contributo a fondo perduto di importo massimo del 20% dell’investimento, a copertura di spese per: Materie Prime, Servizi, Godimento di Terzi.
In aggiunta alle precedenti agevolazioni saranno erogati servizi di tutoraggio direttamente da parte di Invitalia per le tematiche: Accesso al Credito, Marketing, Innovazione, etc. per un importo di € 5.000 o € 10.000 a seconda dell’importo complessivo ammesso.

2) SOSTEGNO ALLE IMPRESE COSTITUITE DA PIU’ DI 36 MESI
PROGETTI FINANZIABILI:

Sono agevolabili programmi di investimento non superiori a 3 milioni di euro.
I programmi di investimento devono essere realizzati entro 24 mesi dalla data di stipula del contratto di finanziamento.
COSTI AMMISSIBILI:
a) Acquisto dell’immobile, solo per imprese turistiche e nel limite del 40% dell’invest.
b) opere murarie e assimilate, nonché le ristrutturazioni (max 30% dell’invest.);
c) macchinari, impianti ed attrezzature varie nuovi di fabbrica;
d) programmi informatici, brevetti, licenze e marchi;
AGEVOLAZIONI PREVISTE:
L’incentivo, per un importo complessivamente non superiore al 90% della spesa ammissibile è formato da:
- Mutuo agevolato a tasso zero della durata massima di 10 anni (rate
semestrali);
- Contributo a fondo perduto di importo massimo del 15% del totale dei costi
ammissibili delle voci c) e d)

NOTA:  È stato pubblicato il Decreto interministeriale che modifica l’incentivo Nuove imprese a tasso zero. Per l’apertura dello sportello e per l'entrata in vigore delle novità si attende l'apposito provvedimento del Ministero dello Sviluppo economico.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mutuo agevolato a tasso zero e un contributo a fondo perduto: l'incentivo per donne e giovani imprenditori

PerugiaToday è in caricamento