Economia

Coronavirus, finanziamenti per le imprese dell'Umbria: ecco il Fondo Re-Start, come fare domanda

Le domande potranno essere compilate e presentate a partire dalle ore 13 dell’11 maggio 2020 e fino alle ore 13 del 25 maggio 2020

Si chiama Re-Start ed è il fondo prestiti della Regione Umbria per le imprese per affrontare l'emergenza coronavirus. L'avviso con le modalità di accesso ai finanziamenti agevolati è stato pubblicato oggi, venerdì 8 maggio, sul Bollettino Ufficiale di Palazzo Donini. 

“Il Fondo Prestiti Re-Start - spiega l’assessore Fioroni  - è uno strumento finalizzato a sostenere le attività economiche del territorio colpite dalla crisi economica generata dalla diffusione del virus Covid-19. Il nostro scopo era quello di rendere disponibile in tempi brevi una misura utile a contrastare gli effetti negativi derivanti dall’emergenza economica e il Fondo Prestiti “Re-Start” è una risposta concreta, finalizzata a sostenere le attività economiche maggiormente colpite dagli effetti della crisi nella nostra regione".

E ancora: "La previsione di concedere fino alla metà del valore del prestito come contributo nella forma di estinzione anticipata del debito in caso l’azienda realizzi determinate tipologie - sottolinea Fioroni - , mira specificatamente ad incentivare la ripresa delle attività del nostro territorio".

Come funziona il fondo Re-Start e come fare domanda

Le richieste di finanziamento potranno essere presentate da Micro e Piccole imprese inclusi i Liberi Professionisti, le Società tra professionisti, i Consorzi e le Reti di Imprese esclusivamente on-line sul portale https://www.umbriainnova.it, il cui link sarà presente anche nel sito https://www.gepafin.it, accedendo alla pagina dedicata al Fondo prestiti “Re-Start”.

Le domande potranno essere compilate e presentate a partire dalle ore 13 dell’11 maggio 2020 e fino alle ore 13 del 25 maggio 2020.

Le imprese avranno quindi due settimane per presentare le domande. I finanziamenti saranno infatti concessi sulla base di una procedura valutativa con procedimento a graduatoria sulla base delle riduzione del fatturato/corrispettivi e non secondo l’ordine cronologico di presentazione delle domanda, potendo quindi predisporre la documentazione e la domanda avendo un congruo tempo a disposizione. E’ pertanto consigliabile acquisire le informazioni necessarie e procedere in tempi adeguati all’invio della richiesta completa degli elementi richiesti utilizzando tutto l’arco temporale a disposizione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, finanziamenti per le imprese dell'Umbria: ecco il Fondo Re-Start, come fare domanda

PerugiaToday è in caricamento