Coronavirus, Fase 2 e turismo: Citerna investe nel futuro con i suoi 'tour virtuali'

Conti, assessore alla Cultura: "Un'operazione promozionale per attirare i visitatori quando potranno tornare"

A due gorni dal via della Fase 2, che dal 4 maggio comporterà la ripartenza di alcune attività produttive e un leggero 'allentamento' dei limite agli spostamenti imposti dalle norme anti-contagio, in Umbria si inizia a ragionare sul modo in cui far ripartire il turismo nel prossimo futuro. E se il 'cuore verde d'Italia' è da sempre meta di visitatori per le sue bellezze naturali e per i suoi prodotti eno-gastronomici, la culuturà non è un'attrattativa da meno.

VIDEO Coronavirus, #LaBellezzaCiAspetta, il nuovo video di Perugia in attesa della fase 2

Ecco così che mentre il 'lockdown' ha costretto all'interruzione di tutti gli eventi e alla chiusura dei luoghi d'arte, c'è chi come l'amministrazione del Comune di Citerna cerca di trarre spunto da questo difficile momento per elaborare nuove proposte. Consapevole dell'importanza che avrà il turismo breve nei prossimi mesi, Citerna ha così deciso di puntare alla promozione turistica delle proprie bellezze artistiche e paesaggistiche, realizzando dei tour virtuali sui luoghi d'arte del proprio territorio: il Piccolo Museo di Fighille dedicato alla pittura contemporanea, il museo Bartoccini di Pistrino con le sculture dell'artista umbro del XX secolo e il Borgo di Citerna. Un progetto ideato e portato avanti dall'assessore alla cultura Anna Conti, assieme ad un team di volontari esperti che hanno fatto da guida nelle visite virtuali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Coronavirus, il gruppo Becca investe ancora sulle eccellenze della natia Umbria

"Crediamo che il turismo lento e diretto verso i piccoli centri sarà importante dopo il 'lockdown e per questo i piccoli Borghi storici come Citerna, ricchi di bellezze artistiche e paesaggistiche, possono diventare le mete preferite dei turisti - spiega Anna Conti, assessore comunale alla Cultura -. È importante quindi in questo momento impegnarsi in una operazione promozionale che favorisca la diffusione e la valorizzazione delle bellezze che abbiamo la fortuna di avere. Citerna è un comune posto in una posizione strategica alla porta nord dell'Umbria, vicino a tre regioni, e permette un turismo in sicurezza e all'insegna della cultura, della bellezza, del relax e del buon cibo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il buono postale regalato dalla nonna è scaduto e non pagabile, la nipote vince la causa

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Linea Verde Life fa tappa a Perugia ed elogia l’Antica Latteria di via Baglioni (le immagini)

  • Occhio allo smishing, la nuova truffa svuota conto corrente: basta rispondere ad un sms

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 19 settembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento