rotate-mobile
Mercoledì, 26 Giugno 2024
Economia

Colussi, notte di trattative per arginare i licenziamenti: esuberi ridotti, accordo al voto degli operai

Un braccio di ferro a oltranza, durato per tutta la notte. Tanto che la fumata bianca sulla bozza dell’accordo per la Colussi è arrivata poco prima dell’alba: ecco cosa prevede

Un braccio di ferro a oltranza, durato per tutta la notte. Tanto che la fumata bianca sulla bozza dell’accordo per la Colussi è arrivata poco prima dell’alba. Il tavolo a Confindustria tra proprietà e sindacati è stato interminabile, una prova di forza, ma qualcosa ha messo sul piatto. Anche se, spiegano i sindacalisti, “parlare di vittoria di fronte ai licenziamenti non è mai possibile”. Un accordo che sarà votata in fabbrica nel corso della giornata di oggi e domani.

Esuberi arginati. Non tutti, ma molti. Secondo le prime indiscrezione, in attesa dei comunicati ufficiali, a Confindustria si è parlato di uscite volontarie dallo stabilimento di Petrignano d’Assisi per 20mila euro lordi e dieci prepensionamenti in Naspi (che riceveranno 7mila euro lordi, la differenza tra lo stipendio e l'assicurazione). Cinquantanove esuberi in totale, a fronte dei 125 iniziali (contando i prepensionamenti). Colussi, sempre secondo quanto trapela, avrebbe anche la disponibilità a una riduzione dell’orario di lavoro a 32 ore, a livello volontario.

Ma la corsa contro il tempo resta. Entro il 25 novembre c'è il termine per trovare un accordo con i sindacati. In caso di fumata nera ci sono altri 30 giorni concessi per l’esperimento della cosiddetta fase amministrativa, una fase in cui la Regione è chiamata formalmente a convocare le parti, alla ricerca di una soluzione per tentare di raffreddare il conflitto e trovare una possibile soluzione di accordo. Senza accordo la sera di Natale ci saranno tanti lavoratori umbri senza lavoro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colussi, notte di trattative per arginare i licenziamenti: esuberi ridotti, accordo al voto degli operai

PerugiaToday è in caricamento