Riprende vita l’antico Palazzetto dei Notari con l’apertura di Kikisix: moda rigorosamente al femminile

La crisi che morde duro aveva comportato la chiusura di diversi negozi, ma oggi vi ha aperto un’azienda di moda, solida e affidabile. Andiamo a conoscere i nuovi investitori

C’era una volta la CIT, poi tanti negozi e infine la chiusura. Ma, da ieri, l’antico Palazzetto dei Notari riprende vita con l’apertura di Kikisix. Lo specchio con maschere e i due medaglioni liberty ci ricordano che in quel luogo ebbe sede un bar, ai primi del secolo scorso. Ma i perugini meno giovani ricordano quell’ufficio pubblico legato alla promozione turistica, che vi restò per molti anni. La crisi che morde duro aveva comportato la chiusura di diversi negozi, ma oggi vi ha aperto un’azienda di moda, solida e affidabile. Hanno una catena di negozi in tutta Italia, ben quindici, con sede di riferimento in toscana.

Dice la titolare: “Abbiamo una nostra stilista e produciamo in proprio i capi”.
Quale il target?
“Giovani signore che desiderano indossare classico o sportivo, ma con eleganza e raffinatezza”. 
È un negozio anche per giovani?
“Sì, ma non esclusivamente. Disponiamo di capi in jeans e informale, trasversali alle età e vanno
bene anche per le giovani”.
Prezzi?
“Medio bassi, ma non bassissimi. Il prezzo stracciato dequalifica e non garantisce qualità”. Auguri al nuovo esercizio di abbigliamento Kikisix che riporta a nuova vita quei locali meritevoli di ammirazione, in quanto carichi di arte e di storia. Peraltro è ubicato al civico 2, in aderenza con lo studio dell’artista Francesco Quintaliani, autore delle strepitose immagini di Perugia dai cromatismi esaltanti. Arte + arte: sarà una formula vincente.                                                                          

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 30 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 29 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 27 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 2 dicembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa all'1 dicembre: tutti i dati comune per comune

  • La Liguria ritorna in zona gialla mentre l'Umbria resta arancione: eppure i dati parlano chiaro, situazione migliore da noi...

Torna su
PerugiaToday è in caricamento