menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Locali comunali, la Giunta congela gli aumenti degli affiti "per crisi"

Anche per quest'anno l'amministrazione comunale non ha rivisto con l'aumento istat i costi di locale dei propri locali affittati per il commercio e servizio. In Piazza Matteoti a causa del cantiere...posticipati i pagamenti affitti

Non saranno aggiornati per l’anno 2014 i canoni di concessione per gli immobili di proprietà comunale, che resteranno quindi invariati rispetto al 2011. Lo stesso provvedimento era stato preso per il 2012 e 2013. Esclusivamente per l’anno 2014 gli immobili a destinazione commerciale subiranno una riduzione del 5% dei canoni dovuti. Per compensare, inoltre, i disagi dovuti al cantiere presente in Piazza Matteotti per il periodo aprile – giugno, gli esercizi commerciali ubicati nella piazza potranno corrispondere le mensilità dei canoni del periodo maggio-agosto 2014 con sei mesi di ritardo. 

L’intervento di rifacimento delle infrastrutture delle reti sotterranee e di pavimentazione causa infatti una riduzione del volume d’affari che i titolari degli esercizi valutano in almeno il 50%, per via della minore visibilità e l’impossibilità di utilizzare gli spazi esterni. Questi provvedimenti sono stati presi dalla giunta di Palazzo dei Priori con una delibera nella quale si recepiscono le difficoltà del sistema del commercio e si concedono dunque alcune facilitazioni agli esercenti che operano in immobili di proprietà comunale. 

Nella stessa delibera si sottolinea anche che il valore degli immobili è oggettivamente calato per la crisi del mercato. La giunta ha anche stabilito di ridurre dell’80% il canone 2014 alla RE.LE.GART. Soc. Coop. a r.l., riconoscendo le finalità sociali di inserimento lavorativo di persone disabili perseguite, e di non richiedere per l’annualità 2014 il canone alla Deputazione Storia Patria per l’Umbria, riconoscendo le finalità culturali perseguite da questa istituzione. La manovra nel suo complesso comporta una riduzione di entrate correnti di natura extra – tributaria che saranno assorbite nel complesso degli equilibri di parte corrente del bilancio di previsione 2014 che si sta predisponendo.
      

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento