rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Economia Corciano

Brunello Cucinelli, 712,2 milioni di euro di ricavi nel 2021. E sulla guerra Russia-Ucraina: "Ci è richiesta una nuova era di responsabilità"

Il Re del cachemire: "Che il cielo e le stelle ci illuminino in questo momento dove le anime sono disorientate, ma sono piene di una grande speranza per il futuro radioso che ci attende"

"Riportiamo i risultati del 2021 con due stati d’animo. Il primo di grande dolore per le tensioni internazionali, che non avremmo mai immaginato nei tempi contemporanei, sperando di cuore che tutto vada per il meglio nei tempi a venire; il secondo con la positività di una casa di moda che vive forse il migliore momento della sua storia, e con umiltà, coraggio, creatività e fiducia immaginiamo avrà grandi possibilità per i decenni a venire". Il consiglio di amministrazione della Brunello Cucinelli Spa ha esaminato e approvato il bilancio consolidato e il progetto di bilancio d’esercizio al 31 dicembre 2021. 

"Il 2021 - spiega una nota della casa di moda quotata sul mercato telematico azionario di Borsa Italiana -  per noi l’anno del riequilibrio, è stato un anno splendido, in cui ci sembra di essere riusciti ad ottenere ottimi risultati, di pari passo con la percezione di un ulteriore rafforzamento del nostro brand, sia in termini di identità del gusto e di posizionamento nel lusso assoluto, sia per quanto riguarda l’affidabilità e la correttezza di comportamento nei confronti di tutti i nostri stakeholder, clienti, fornitori e azionisti". 

In numeri, sempre riportati dalla nota, i ricavi netti del 2021 "sono pari a 712,2 milioni di Euro, in crescita del +30,9% rispetto al 2020, con un incremento del +17,2% rispetto al 2019". L'utile netto fatto registrare dalla Brunello Cucinelli spa è "pari a 56,3 milioni di euro, rispetto a una perdita di -32,1 milioni di euro al 31 dicembre 2020 e un utile di 53,1 milioni di euro nel 2019".

Brunello Cucinelli, presidente esecutivo e direttore creativo della casa di moda interviene anche sulla guerra Russia-Ucraina, e spiega: "In un momento drammatico per l’umanità, in questo inverno delle nostre fatiche, ci è richiesta una nuova era di responsabilità, la ricerca di una pace forgiata dai grandi pensieri. Sono cresciuto nella terra di Francesco d’Assisi, dal quale ho appreso il grande valore del dialogo come mezzo più nobile per raggiungere sempre l’armonia tra gli uomini". E ancora: "Le grandi sfide chiedono il coraggio di camminare insieme e di riaffermare quel senso comune dell’umanità che solo la parola può garantire, quando è fondata sulla fratellanza e sulla saggezza degli uomini che governano il mondo".

Cucinelli spiega che "il 2021, che noi abbiamo definito anno del riequilibrio, si è concluso con degli splendidi risultati sia economici che di immagine per il nostro brand. Il fatturato è cresciuto del 30,9% e di conseguenza l’utile netto è stato pari a 56,3 milioni di Euro. Quest’anno  - aggiunge - si apre con un trimestre che volge ormai al termine con dei risultati particolarmente interessanti, la raccolta ordini uomo–donna Inverno 2022 è stata veramente importante. Tutto ciò ci fa immaginare ancora un altro anno di bella ed equilibrata crescita con un aumento del fatturato intorno al 12%". Una crescita, conclude Cucinelli, "che speriamo generi una umana prosperità per le nostre genti, per la nostra terra madre e per l’intero creato. Che il cielo e le stelle ci illuminino in questo momento dove le anime sono disorientate, ma sono piene di una grande speranza per il futuro radioso che ci attende".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brunello Cucinelli, 712,2 milioni di euro di ricavi nel 2021. E sulla guerra Russia-Ucraina: "Ci è richiesta una nuova era di responsabilità"

PerugiaToday è in caricamento