menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Servizio Civile in Umbria, bando per 205 volontari in scadenza: come partecipare

Scadrà il 26 giugno prossimo, alle ore 14, il bando ordinario per la selezione di 205 volontari da impiegare in progetti di Servizio Civile Nazionale, di competenza della Regione Umbria. Alla selezione possono partecipare giovani fra i 18 e i 29 anni non compiuti. Ai volontari, in servizio per un anno, spetta un compenso mensile di 433,80 euro. 

In totale sono 28 i progetti approvati dalla Regione Umbria, che saranno attivati in diversi Comuni del territorio regionale. L’elenco degli stessi e il bando per accedere alla selezione sono reperibili sul sito dell’Ente regionale. Per tutti i progetti di competenza nazionale che si realizzeranno nel territorio umbro (508 posti), è invece possibile consultare questo link. È possibile presentare una sola domanda di partecipazione per un unico progetto di Servizio Civile Nazionale, da scegliere tra quelli inseriti nel bando nazionale o nei bandi regionali e delle provincie autonome, pena l’esclusione dalla selezione.

Informazioni  dettagliate su tutti i progetti approvati,  relative sedi di attuazione,  posti disponibili, attività nelle quali i volontari saranno impiegati, eventuali particolari requisiti richiesti,  servizi offerti dagli enti, condizioni di espletamento del servizio, nonché su aspetti organizzativi e gestionali, possono essere richieste presso gli enti titolari dei progetti stessi, o consultati sui rispettivi siti internet, indicati nell’allegato 1 al bando, oppure a questo link.

I giovani interessati a presentare le domande di accesso alle selezioni possono chiedere ulteriori informazioni agli uffici regionali, presso la Direzione Salute, Coesione Sociale - Servizio Programmazione nell’Area dell’Inclusione Sociale, inviando una e-mail al seguente indirizzo: serviziocivile@regione.umbria.it oppure contattando i seguenti numeri: 075.5045638/5252.

“Dopo il bando speciale per il sisma, che ha reso disponibili 240 posti – commenta l’assessore regionale alla Salute, Coesione sociale e Welfare, Luca Barberini – ci sono nuove opportunità per i giovani umbri di partecipare attivamente alla vita della comunità, attraverso esperienze di servizio di pubblica utilità. Invito i ragazzi e le ragazze umbre a partecipare, per vivere un’esperienza formativa e occupazionale importante, a contatto con la pubblica amministrazione e gli enti del privato sociale”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, bonus di 2400 euro: ecco a chi spetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento