Martedì, 23 Luglio 2024
Cronaca

Il nuovo piano sanitario, finalmente l'Umbria si mette in proprio: ecco l'elisoccorso umbro per trasportare feriti gravi

La proposta era passata in consiglio regionale e due anni dopo l'annuncio della separazione dalle Marche anche per via di un costo sproporzionato

Solo l'Umbria e il Molise non gestivano direttamente un fondamentale servizio per l'urgenza-emergenza come quello dell'elisoccorso, l'elicottero sanitario in grado di trasportare a tempo di record il ferito grave di turno. Attualmente la sanità regionale è costretta a dividere tale servizio con le Marche, a costi molto alti e anche priorità non proprio alla pari.  Finalmente questa decisione sanitaria sbagliata ed onorosa è stata cancellata con il nuovo piano di riorganizzazione sanitaria voluto dalla Tesei e che dovrà segnare una svolta - dopo una gestione senza coraggio e in linea con il passato - rispetto alle passate amministrazioni.

L'assessore Coletto ha annunciato - due anni dopo l'approvazione della proposta in consiglio regionale - che dal 2023 l'Umbria direttamente il proprio elisoccorso senza condividerlo più con le Marche. Si sta lavorando ad un bando per attivare il servizio di urgenza-emergenza. Attualmente si paga qualcosa come 1 milione 300mila euro all'anno a fronte di una quarantina di servizi effettuati dall'Umbria contro i 970 nelle Marche. Troppi denari rispetto alle richieste sul campo. Il consigliere gionale della Lega Carissimi aveva analizzato il canone annuale dovuto alle Marche: "Un costo unitario del servizio per missione pari a circa 30mila euro, è assolutamente sbilanciato e non congruo rispetto al costo medio unitario delle altre Regioni (6- 7.000 euro), dove gli interventi in elisoccorso sono in numero consistentemente maggiore". L'assessore Coletto ha ribadito che la base dell'elisoccorso sarà a Foligno con l'autorizzazione dell'Enac già pronta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il nuovo piano sanitario, finalmente l'Umbria si mette in proprio: ecco l'elisoccorso umbro per trasportare feriti gravi
PerugiaToday è in caricamento