Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca

Appalto pulizie Ospedale Perugia, non ci (ri)tornano i conti: l'anomalo rapporto ore di lavoro annue acquistate (500mila) e lavoratori assunti

Vi ricordate gli strani calcoli sul risparmio totale in 4 anni? Ora dalle carte ufficiali - in nostro possesso - spuntano altri calcoli che meritano delle risposte. E chiamiamo in causa anche i sindacati: che verifiche hanno o stanno facendo?

Le carte ufficiali dell'appalto - uno dei più grandi per l'Umbria in termini economici - del servizio di pulizia e igienizzazione dell'Ospedale di Perugia, attualmente appaltato dai manager perugini al colosso Cascina Global, più si rileggono e più fanno emergere interrogativi - e il nostro mestiere - che richiedono una risposta ufficiale. Stavolta però con carte ufficiali, conti ufficiali e non solo dichiarazioni, legittime, ma pur sempre dichiarazioni. Vi ricordate i conti che non tornavano sul risparmio che porterà in dote l'offerta - accettata dall'Ospedale di Perugia - nei prossimi 4 anni? 

"Il risparmio anno sarà di 522.387 euro l'anno - cosi abbiamo scritto nella prima puntata della nostra inchiesta - Questa somma, dato l'appalto, va calcolata per 4 anni per un totale di euro, si legge nelle carte ufficiali, di un risparmio complessivo di 4.502.868 euro. Non trovate qualcosa di strano? Eh già qualcosa non torna. I conti non tornano e non di poco. Infatti prendendo una semplice calcolatrice la somma di 522.387 euro moltiplicata per 4 fa poco più di 2 milioni di euro. Per carità tanti soldi risparmiati...almeno si spera. Ma siamo lontani dagli ufficiali e roboanti 4 milioni". 

La Cascina ci rispose che, nonostante quei calcoli infissi su CARTE UFFICIALI, il risparmio è di 4 milioni. Il motivo però di quell'errore di calcolo e come si arriva a 4 milioni francamente non ci è stato spiegato. Facciamo finta - ma solo finta - che accettiamo la risposta sulla fiducia. Per ora. 

Purtroppo, sarà colpa nostra per carità, ma la nostra calcolatrice si "è inceppata di nuovo". Tirando fuori le carte dell'Azienda Ospedaliera di Perugia delibera del 27 luglio 2020, il canone annuale per i servizi di pulizia e sanificazione, prima dell'affidamento alla Cascina, era di 4.630.609,55 iva esclusa, mentre nel Pda la stessa Cascina riporta una valore speso per lo stesso periodo di oltre 5milioni 700mila euro. C'è una differenza chiara. Ecco dunque altri numeri, che secondo la nostra umile calcolatrice, meritano un'altra risposta e un altro approfondimento ai fini della trasparenza e della correttezza dell'appalto. Stiamo parlando di costi dell'Ospedale e per i cittadini di diversi milioni. 

Quando parliamo di carte ufficiali, ci riferiamo in particolare al Piano dettagliato delle attività più comunamente detto Pda. Ma che cos'è? E perché è cosi importante per saperne di più sulla vicenda? Il colosso Cascina Global Cri, a pagina 2 del Pda, fornisce le risposte che ci servono e che riportiamo testualmente: "il piano dettagliato delle attività è un elaborato documentale che formalizza la "configurazione dei servizi" proposti dal fornitore in funzione delle esigenze rilevate delle specifiche richieste dell'amministrazione richiedente. La configurazione dei servizi si ottiene modulando contenuti prestazionali, modalità operative di esecuzione delle attività, pianificazione delle attività, corrispettivi...". E poi prosegue: "con l'obiettivo di fornire alla amministrazione contraente le necessarie informazioni per valutare il contenuto, le modalità operative e gestionali ed i corrispettivi economici dei servizi offerti".  Bene, ma se è cosi tutto molto chiaro...e allora perchè la nostra calcolatrice mente?

Altro capitolo, altre richieste di spiegazioni. Anche sulle ore di lavoro che devono essere eseguite abbiamo bisogno di una calcolatrice che non menta. A pagina 42 del Pda l'Rti Cascina Global Cri si sono impegnate a lavorare, per i soli servizi di pulizia ordinari e periodiche, quasi 400mila ore l'anno, ovvero 33.300 al mese. Ma quanti lavoratori servono, rispettanto le leggi, il contratto di lavoro e i giusti riposi, per lavorare 400mila ore l'anno? Se non vogliamo farli lavorare 16 ore al giorno - almeno... -, e francamente riteniamo che sia impossibile sotto qualsiasi punto di vista, sicuramente servono oltre 250 lavoratori - solo per i lavori ordinari di pulizia - rispetto ai 140 in organico - lavoratore più, lavoratore meno. E se aggiungiamo gli altri servizi acquistati dall'ospedale riportati a pagina 44 del Pda per un valore annuo di oltre 2milioni 700mila euro? Calcolatrice alla mano sono oltre 500mila le ore di lavoro annue pagate dall'Ospedale.

A questo punto, sempre armati di calcolatri, servirebbero oltre 330 lavoratori circa. Quanti lavoratori hanno assunto la Cascina Global Cri? Una domanda riteniamo pertinente dato che noi siamo fermi a quota, come già detto, 140 collaboratori... che per la nostra calcolatrice sarebbe un numero molto, decisamente molto inferiore, a coprire il monte ore acquistato dall'Ospedale.  Evidentemente o manca qualche spiegazione ufficiale - non contemplata nel piano - o c'è un banalissimo errore di calcolo. O c'è un'altra ipotesi che quelle 48mila ore non sono state tutte lavorate. Questo è facile da scoprire dato che, essendo passato un mese, l'Ospedale certamente avrà effettuato dei conteggi e controlli prima del pagamento. O no? Restiamo in attesa di una nota ufficiale a riguardo.

Ma in tutto questo contesto, ore e lavoratori, assunzioni e altro, il sindacato così attivo nel denunciare le criticità dell'Ospedale di Perugia - soprattutto quando di mezzo c'è la politica regionale - che cosa ne pensa? Che verifiche ha fatto? I lavoratori della società uscente sono stati tutti assunti, come previsto a pagina 21 del Pda, o alcuni di questi sono rimasti senza lavoro?  Anche qui attendiamo una risposta ufficiale. Siamo a disposizione per capire senza pregiudizi e senza nessun schema mentale. E' semplicemente il nostro lavoro da giornalisti. 

PS: Abbiamo contattato - dopo che la Cascina li aveva tirati in ballo nella replica al nostro primo articolo - Servizi Associati ma la direzione non si è voluta esprimere nel merito facendo presente del contenzioso in atto e che per tanto sulla vicenda c'è il massimo riserbo. L'anticipazione che ci è stata fornita è solo quella di aver dato mandato ad una primaria società di revisione per la certificazione dei propri numeri, dopo le dichiarazioni della Cascina Global. 

AGGIORNAMENTO - ORE 10.44 DEL GIORNO 25 LUGLIO 2021 - LA PRIMA RISPOSTA DELL'OSPEDALE IN ATTESA DELLE COMUNICAZIONI UFFICIALI POST RICORSO AL TAR

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Appalto pulizie Ospedale Perugia, non ci (ri)tornano i conti: l'anomalo rapporto ore di lavoro annue acquistate (500mila) e lavoratori assunti

PerugiaToday è in caricamento