Cronaca

Lutto a Perugia nel mondo dell'imprenditoria: addio al titolare dell'azienda Umbria Giochi

Un male incurabile si è portato via Luca Patoia, 53 anni, che dagli anni 80 gestisce nel capoluogo e non solo il settore del gioco digitale. L'ultimo brevetto: "Scappa dalla stanza in 60 minuti"

Un male incurabile si è portato via uno degli imprenditori perugini più innovativi e costantemente al passo con i tempi. Addio a Luca Patoia, 53 anni - ne avrebbe compiuti 54 a fine maggio - titolare di Umbria Giochi, azienda nata da una sua idea e costruita insieme al fratello Massimo, e diventata leader già da metà anni '80 nel settore dei giochi elettronici.

Il simbolo, il celeberrimo draghetto, ripreso da uno dei giochi più famosi degli anni ’80/’90 ”Bubble Bobble” è stato stilizzato e rivisitato. I titolari, nello sceglierlo si auguravano che la loro azienda avesse il grande successo che ha avuto il gioco nel corso degli anni.

Luca lascia due figlie appena maggiorenni e tanti collaboratori che nel corso di questi anni ha personalmente formato dandogli non solo uno stipendio ma anche un futuro. I funerali si terranno a Castel del Piano, chiesa nuova, sabato  4 maggio alle ore 10. Luca negli ultimi anni ha importato innovativi giochi di intrattenimento da vivere in prima persona: Dal Giappone infatti è arrivato "Scappa dalla stanza in 60  minuti" , un vero e proprio prestigio per Perugia potersi “fregiare” di un’attrazione di questo genere, conosciuto in tutto il mondo.

Ha avuto anche il coraggio di scrivere anche un libro sul gioco, sui suoi limiti, sui suoi rischi e sul funzionamento: il titolo ‘Ethical Game: equilibri del gioco’. “Il nostro libro serve per mandare un messaggio non solo agli operatori, ma anche alla gente che chiede: ‘Come funziona il mondo del gioco’?”. Un’idea semplice, ma significativa”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lutto a Perugia nel mondo dell'imprenditoria: addio al titolare dell'azienda Umbria Giochi

PerugiaToday è in caricamento