menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Muore a 36 anni: l'indagato per omicidio stradale davanti al giudice:"Lei non stava bene, così ho guidato io"

L'indagato è attualmente ai domiciliari. La difesa intanto valuta l'ipotesi del patteggiamento: "E' sotto choc e disperato"

Un'ora di interrogatorio davanti al gip Lidia Brutti per tentare di ricostruire quella drammatica sera in cui Martina Placella, che sedeva al lato passeggeri, ha perso la vita dopo un devastante impatto contro un albero. Il trentenne di Deruta indagato per omicidio stradale, era alla guida di quell' auto la notte tra il 25 e il 26 maggio quando, dopo aver perso il controllo, ha finito la sua corsa contro un pino. Inutili i tentativi di rianimare la giovane pievese di appena 36 anni; lei non ce l'ha fatta,  mentre il ragazzo è stato ricoverato qualche giorno. 

Tragico schianto, muore a 36 anni: convalidato l'arresto per il giovane alla guida: alcol nel sangue e senza patente

Dopo la convalida d'arresto avvenuta in ospedale (è attualmente ristretto ai domiciliari), questa mattina si è presentato in tribunale per fornire la sua versione dei fatti. Senza patente e con un tasso alcolemico di 1.4., quindi di gran lunga superiore a quello consentito per legge, avrebbe dichiarato al giudice di aver guidato solo per un breve tratto dal momento che prima del devastante incidente, alla guida c'era Martina. 

Lui non poteva guidare, dal momento che aveva la patente revocata. Poi, per motivi ancora in fase di chiarimento, si sarebbe messo alla guida. Secondo la versione fornita dall'indagato, Martina, con la quale aveva iniziato una relazione da pochi mesi, quella sera non si sarebbe sentita molto bene ed è per questo che lui, nonostante avesse bevuto, si sarebbe messo alla guida. L'indagato ha escluso inoltre che la sera dell'incidente avesse assunto sostanze stupefacenti. Utili, in tal senso, saranno i risultati delle analisi effettuate. La difesa (avvocato Delfo Berretti), non esclude un patteggiamento. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento