menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caso Meredith, Amanda Knox chiama il legale: "E' molto preoccupata"

I legali di Amanda Knox hanno fatto già sapere ieri, 20 gennaio, che si opporranno alla richiesta della misura cautelare in caso di condanna chiesta del sostituto procuratore di Firenze, Alessandro Crimi

Ha chiamato da oltreoceano preoccupata per quella misura cautelare chiesta dal sostituto procuratore di Firenze, Alessandro Crimi, in caso di condanna nell'appello bis. Una conversazione apparentemente breve, quella tra l’avvocato Luciano Ghirga e la sua assistita Amando Konx, la ragazza accusata insieme a Raffaele Sollecito, dell’omicidio di Meredith Kercher, barbaramente uccisa nel 2007.

“Come mai adesso?”, ha chiesto la giovane studentessa tornata a Seattle, aggiungendo poi con tono preoccupato: “Avvocato, che vuol dire?”. A riferire dello scambio telefonico lo steso Ghirga che ha cercato “di dare informazioni tecniche su quanto sta succedendo”.

Ieri – 20 gennaio – il legale aveva comunque preannunciato che la difesa della studentessa americana si opporrà alla richiesta del procuratore generale di Firenze. Giudicandola "piuttosto rara" anche se "consentita".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento