rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Alimentazione

Ecco come ridurre il consumo di zuccheri, nocivi per la salute e per la dieta

Gli zuccheri sono naturalmente contenuti in tanti alimenti: oltre a rinunciare ai dolciumi, ecco come tenere a bada il loro consumo

Sebbene svolgano un ruolo importantissimo, perché vengono assorbiti immediatamente e trasformati in energia, bisogna moderare la quantità in cui si assumono. Insieme ai grassi, infatti, sono considerati assoluti nemici della dieta e della salute, soprattutto quando si tratta di zuccheri raffinati.

Come riporta fondazioneveronesi.it, secondo i risultati di un'analisi pubblicata sulla rivista della Società Europea di Cardiologia, l'uso esagerato di cibi e bevande dolci, a lungo andare, risulta essere associato ad una maggiore quantità di tessuto adiposo intorno al cuore, nell'addome e sotto la cute. Questa condizione espone a un rischio più alto di malattie cardiovascolari e di diabete. L'indagine è stata condotta sui dati raccolti da uno studio che ha monitorato per oltre 20 anni stili di vita e stato di salute di oltre 3.000 persone negli Usa.

Distinguere gli alimenti con zuccheri e scegliere quelli sani

Secondo le Linee guida della SINU, Società italiana di nutrizione umana, è importante distinguere fra i diversi alimenti che contengono zuccheri. In realtà gli zuccheri sono ovunque, esistono infatti molti cibi che contengono naturalmente zuccheri, come la frutta e il latte, che apportano però anche nutrienti importanti come vitamine, fibra, sali minerali, proteine; ci sono poi altri alimenti che invece sono costituiti prevalentemente da zucchero e che non sono utili alla nostra dieta, come dolciumi e assimilati. Rinunciare a questa seconda categoria di zuccheri risulta fondamentale per tutelare la propria salute.

Per raggiungere gli obiettivi sperati in una dieta e allo stesso tempo godere di uno stato di salute ottimale è necessario seguire una dieta variegata ed equilibrata, riducendo l'assunzione degli zuccheri.

Assumere troppi zuccheri: i rischi

Pasta, salse, bevande energizzanti e snack, tutti questi alimenti contiengono zuccheri e quando ne assumiamo una quantità eccessiva, il nostro organismo ci lancia dei segnali. In primis, l'allarme che chi ne assume troppi tende ad avere sempre fame, cosa che di certo non aiuta a dimagrire.

Lo zucchero tende ad aumentare i livelli di dopamina, causando una sensazione di benessere che termina però in un breve arco di tempo. Ecco perché  poco dopo nell’organismo si scatena un calo di zuccheri e la conseguente voglia di mangiarne altri. Anche il benessere mentale risente di questa forma di dipendenza: durante i momenti di calo, la mente risulta stanca e fa fatica a concentrarsi.

I trucchi per ridurre il consumo di zuccheri

Secondo l’OMS, un adulto con un fabbisogno energetico di circa 2000 calorie può assumere 50 grammi di zucchero al giorno. Non è altro che l’equivalente di 10 cucchiaini. Ma come tenere sotto controllo questa quantità nei cibi che regolarmente mangiamo? Ecco alcuni consigli per ridurre gli zuccheri nella dieta:

  • leggete le etichette degli alimenti confezionati, ad esempio, pane o merendine contengono grandi quantità di maltosio o saccarosio.
  • Preferite le farine integrali, perfette per una dieta dimagrante, esse contengono meno zuccheri (soprattutto rispetto al pane confezionato).
  • Limitate gli snack zuccherati preferendo frutta secca o di stagione.
  • Limitate il consumo di bevande zuccherate (succhi di frutta confezionati, energy drink).
  • Molte bevande alcoliche, come il vino rosso, contengono sostanze fitochimiche che si trasformano in zucchero.
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ecco come ridurre il consumo di zuccheri, nocivi per la salute e per la dieta

PerugiaToday è in caricamento