Attualità Centro Storico

INVIATO CITTADINO - In centro tornano i "pisciatori"... tra ricordi e battute della Perugia di un tempo

Nella Vetusta di “pisciatori” ce n’erano a iosa. Ricordo quello al Liceo Mariotti, in cima a via Marzia, in Via del Forte, vicino alla libreria Simonelli (oggi Feltrinelli), in via delle Conce…

Torneranno a Perugia i pisciatori, nome che sembrerebbe evocare piuttosto chi compie l’atto che l’utensile utile a ricoverare l’utente. Erano così chiamati quegli avvilenti contenitori in lamiera bandone (oggi drasticamente eradicati fino all’ultimo esemplare) che un tempo punteggiavano i vicoli e gli angoli dell’acropoli.

Ho usato “ricoverare” non a caso, perché tali box erano dotati anche di un tettuccio in lamiera anti intemperie e di una base in cemento, metallo smaltato o ceramica, per appoggiare le estremità inferiori. Lo “sprezzo del ridicolo” arrivava a tal punto che l’utente era protetto per gran parte del corpo, meno che per il capo e i polpacci. Tanto che chi usava l’arnese poteva essere riconosciuto, e magari salutato, dai passanti, comprese le gentili signore di conoscenza. Ragion per cui, la minzione veniva spesso esercitata “alla vergognosa”, ossia a testa bassa, onde evitare imbarazzanti riconoscimenti.

A Perugia, di “pisciatori” ne esistevano anche in muratura, incassati, come in via del Parione, in qualche modo più discreti. Ricordo una spassosa poesia, in tema, di Claudio Spinelli: ’L GALATEO: Arivar’no ’n siem’ al pisciatore, / quillo che steva giù per via ’Radina: / “La prego, pisci lei”, “No, lei dottore…” / “Ma no”, “Ma sì” e via nco ’sta manfrina. / ’Nsomma, per fatte breve la questione…/ pisciàron tutti du’ drent’ai calzone.

A Perugia - ricorda Walter Pilini - un calzolaio andava a svuotare la vescica in quello di via della Formica, dove era solito anche bere: accostava la mano sotto l’acqua a mo’ di coppa e ci avvicinava la bocca. A chi gli fece notare la mancanza d’igiene, rispose piccato: “Tanto quassù è pulita!”.

Nella Vetusta di “pisciatori” ce n’erano a iosa. Ricordo quello al Liceo Mariotti, in cima a via Marzia, in Via del Forte, vicino alla libreria Simonelli (oggi Feltrinelli), in via delle Conce… Le amministrazioni comunali, in preda a mania demolitoria, li hanno fatti rimuovere uno a uno. Oggi ci si accorge che svolgevano una funzione fondamentale, specie per gli anziani prostatici. Si dice: “Il bagno c’è anche al bar”. Risponde un uomo attempato: “Quanti caffè devo prendere al giorno per soddisfare queste necessità?”. Non vorremmo che si alzasse il livello di nervosismo della pòlis.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO - In centro tornano i "pisciatori"... tra ricordi e battute della Perugia di un tempo

PerugiaToday è in caricamento