rotate-mobile
Attualità Gubbio

Variante alla Pian d'Assino, consegnato il cantiere: tre anni e quattro mesi di lavori

Consegnato il cantiere all’impresa esecutrice. Il nuovo tratto sarà lungo 3,7 km e comprende quattro gallerie e quattro viadotti

Variante Pian d'Assino, inizia la costruzione. Anas annuncia con una nota "la consegna al raggruppamento temporaneo di imprese Sposato Costruzioni S.r.L-Cosedil S.p.A.-Idrogeo S.r.L dei lavori di costruzione della variante al tracciato strada statale 219 “di Gubbio e Pian d’Assino”, tra Mocaiana e il bivio per Pietralunga, nel comune di Gubbio".

Il tracciato, prosegue Anas, "si estende in prosecuzione del tratto già realizzato fino a Mocaiana e costituisce il primo dei due stralci dell’ultimo lotto Mocaiana-Umbertide. L’opera, per un importo a base di gara pari a 108 milioni di euro, avrà una lunghezza di 3,7 km e comprende: lo svincolo di Pietralunga, il completamento dello svincolo di Mocaiana, 4 gallerie lunghe complessivamente 1,3 km (pari a circa il 35% del tracciato), 4 viadotti per una lunghezza complessiva di 305 m (8% del tracciato) e 3 sottopassi".

La durata contrattuale dei lavori prevista, sottolinea Anas, "è di tre anni e quattro mesi". E ancora: "L’intervento era stato già precedentemente appaltato con appalto integrato che comprendeva sia la progettazione esecutiva che la realizzazione. L’impresa affidataria aveva completato la progettazione senza però avviare i lavori. Anas aveva quindi avviato una nuova gara d’appalto per affidare la realizzazione dell’intervento". 

"Una giornata storica"

Per l'assessore regionale alle Infrastrutture e Trasporti, Enrico Melasecche, è "una giornata storica per il territorio eugubino e non solo: potranno finalmente partire i lavori per il primo stralcio dell’adeguamento della Pian d’Assino, nel tratto che va da Mocaiana a Pietralunga. Un’opera attesa da tempo". 

E ancora:  "È grande la soddisfazione nel vedere oggi concretizzarsi questo importante obiettivo per Gubbio e la migliore sicurezza e accessibilità dei collegamenti del territorio, a beneficio di cittadini e imprese – ha proseguito l’assessore Melasecche – Ringrazio ancora una volta Anas che ha impresso un’accelerazione nell’iter procedurale dell’opera, dopo essersi impegnata a superare i vari problemi intercorsi negli anni, recuperando il progetto esecutivo dell’impresa che nel 2017 aveva vinto l’appalto integrato, per poi tirarsi indietro, e recuperando anche parte del finanziamento per poi bandire la nuova gara". L’importo dell’appalto "è raddoppiato rispetto ai circa 54 milioni di euro iniziali, a causa dell’impennata dei costi delle materie prime – ha rilevato – fino ad arrivare ad oltre 108 milioni di euro, interamente finanziati".

Per Melasecche "Si tratta di un’opera complessa, con 4 gallerie e 4 viadotti – ha detto ancora l’assessore Melasecche – risolutiva per quanto riguarda le problematiche afferenti alla sicurezza stradale. Oggi salutiamo il via libera al cantiere, finalmente la svolta: la durata contrattuale dei lavori è prevista in tre anni e 4 mesi, nel giugno 2026 la Mocaiana-Pietralunga potrà diventare realtà".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Variante alla Pian d'Assino, consegnato il cantiere: tre anni e quattro mesi di lavori

PerugiaToday è in caricamento