rotate-mobile
Attualità Trevi

Trevi, il Comune aiuta i cittadini a pagare le bollette: come fare domanda

Pubblicato un avviso per fronteggiare questo momento di crisi

Contributi per il pagamento delle utenze domestiche di energia elettrica, gas e gpl. La giunta comunale - su proposta dell'assessorato alle politiche sociali - ha approvato un avviso per venire incontro alle famiglie in difficoltà vista la situazione di crisi attuale legata ad un forte rincaro dei costi relativi alle utenze domestiche, mettendo a disposizione la cifra complessiva di 14.692,62 euro, di cui 7.426,32 euro destinati ai nuclei familiari costituiti da anziani soli autosufficienti o coppie di anziani soli autosufficienti, mentre i restanti 7.266,30 euro saranno erogati a favore di nuclei familiari che vertono in condizioni svantaggiate.

Il contributo è concesso in base all’importo documentato dalla copia delle bollette allegate obbligatoriamente alla domanda (pena la non assegnazione del relativo contributo) e riferite al periodo marzo-settembre 2022. Il beneficio si configura come un contributo una tantum, definito in relazione al numero dei componenti il nucleo.

"Negli ultimi tempi il caro bollette, così come i rincari sui prezzi del carburante - spiega il Sindaco Bernardino Sperandio -, hanno messo in ginocchio moltissime famiglie, già provate dal lungo periodo emergenziale e la crisi conseguente alla guerra in Ucraina, gli aiuti da parte del Governo stanno arrivando, ma anche noi vogliamo fare la nostra parte stanziando ulteriori fondi per contributi economici per i cittadini residenti".

"Per cercare di ampliare la platea dei beneficiari dei bonus governativi gas e luce - commenta l'assessora al sociale Stefania Moccoli -, con questo bando si punta a tendere una mano ai cittadini contro i forti rincari". 

Ecco come fare domanda.

All’atto della pubblicazione del presente avviso gli interessati devono presentare i seguenti requisiti specifici: essere titolari di un contratto per utenze domestiche, intestato ad uno dei componenti il nucleo familiare anagrafico e riconducibili all’abitazione di residenza anagrafica del nucleo familiare del richiedente, sita nel comune di Trevi, sia essa di proprietà, in locazione con contratto regolarmente registrato o comodato d’uso, gratuito e non, regolarmente registrato; aver sostenuto spese per utenze domestiche (luce, gas/GPL) relativamente al periodo marzo-settembre 2022, da dimostrare allegando obbligatoriamente alla domanda, copia delle fatture pagate riferite al periodo sopra indicato e riguardanti la fornitura di energia elettrica e gas/GPL, a pena della non assegnazione del relativo contributo.

La domanda va presentata a mezzo posta elettronica - all’indirizzo pec: comune.trevi@postacert.umbria.it (per istanze inviate solo da altro indirizzo pec) o all’indirizzo e-mail:sportello@comune.trevi.pg.it.

Coloro che sono nella assoluta impossibilità di inviare PEC o e-mail possono consegnare la presente richiesta presso: Sportello del Cittadino, previo appuntamento, da concordare chiamando i numeri 0742/332212 – 0742/332226 –0742/332223.

Per ogni ulteriore informazione, gli interessati potranno contattare l’Ufficio Servizi Sociali al numero 0742/332212 e lo Sportello del Cittadino al n. 0742/332226.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trevi, il Comune aiuta i cittadini a pagare le bollette: come fare domanda

PerugiaToday è in caricamento