rotate-mobile
Attualità Tuoro sul Trasimeno

Trasimeno, "Tuoro riparte dal suo lago": ecco il progetto per il nuovo pontile

Presentato il progetto di restauro da un milione e 385mila euro. Minciaroni: "Siamo solo all’inizio dello sviluppo del lungolago"

“Tuoro riparte dal suo lago”. Queste le parole scelte dalla sindaca, Maria Elena Minciaroni nel presentare questa mattina, nella Sala consiliare, il progetto di ristrutturazione, a cui a breve sarà sottoposto il pontile di Punta Navaccia.

Con un flusso medio annuo che si aggira sugli 80mila turisti, il pontile toreggiano, che principalmente consente i collegamenti con Isola Maggiore, rappresenta una delle principali infrastrutture lacustri. Che tuttavia necessita di un intervento non più rinviabile di riparazione e riqualificazione, tenuto conto soprattutto della deformazione della soletta in cemento armato.

“Si tratta di un’opera attesa da oltre trenta anni dalla nostra comunità - ha dichiarato Minciaroni -. Le condizioni in cui versa attualmente non sono più tollerabili ed i lavori non possono essere più rinviati. C’è la necessità di un intervento urgente e finalmente risolutivo, per un’opera sicura, migliorativa e fondamentale per tutto il territorio”. 

FOTO - Tuoro sul Trasimeno, il progetto del nuovo pontile di Punta Navaccia

Il progetto di recupero, affidato alla società di ingegneria Sintagma S.R.L, verrà realizzato grazie ad un contributo di € 1.385.000,00 finanziato dalla Giunta regionale umbra, all'interno dei Progetti Integrati Trasimeno e Tevere per l'anno 2023.

“Alla base del progetto – è stato spiegato – vi è la scelta di conservare il vecchio pontile. Una scelta improntata al principio di sostenbilità, che consente di ridurre l’impatto economico e fisico sul sistema lago e che ha vantaggi anche in termini di utilizzabilità”. L’intervento prevede l’eliminazione di circa 600 tonnellate di materiale ammalorato, la ricostruzione di uno scheletro semirigido con un particolare sistema di malghe e la predisposizione di una struttura che può essere aggiustata in altezza, adattandosi così ad ogni possibile evento.

Il nuovo pontile avrà anche l’aspetto di una sorta di balconata dotata di sedute da cui poter ammirare lo spettacolo di Campo del Sole.

“E’ una giornata storica per Tuoro e per l’Umbria”, sono state le parole del consigliere regionale Eugenio Rondini. “Questo intervento implica delle difficoltà in quanto si interviene in acqua – ha aggiunto – ma quando ci sono le capacità e c’è una programmazione i vincoli possono essere superati e addirittura trasformarsi in vantaggi”.

“E’ questo il frutto di un lavoro di squadra – è stato il pensiero espresso dal vicepresidente della Regione Umbria Roberto Morroni -. Al Trasimeno vi sono potenzialità e qualità che vanno riattivate e noi ci siamo presi l’impegno di riaccendere i riflettori su questo territorio”.

I lavori per la realizzazione del progetto in questione partiranno entro settembre. “Ma siamo solo all’inizio dello sviluppo di tutta la zona del lungolago - ha spiegato Minciaroni –, già interessata da investimenti presso il parcheggio di Punta Navaccia, a Campo del Sole e l’area verde limitrofa”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasimeno, "Tuoro riparte dal suo lago": ecco il progetto per il nuovo pontile

PerugiaToday è in caricamento