menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Schegge di Antonio Carlo Ponti | 2021 & Dintorni: "Caro anno nuovo non fare lo str**zo anche tu"

Gesù! fa’ che il 2021 testé cominciato non sia un annus horribilis come il 2020. Questo latinorum venne usato perfino da Elisabetta II, nel 1992, quando i matrimoni dei figli si erano squagliati – con la conseguente crown di scandali – come coni gelati alla canicola di luglio. Certo che il latino è la più bella lingua mai inventata dagli umani, eccezion fatta per la lingua di Dante, non come equivalente di italiana ma proprio come la sua propria. L’anno si è chiuso con quarantene estenuanti, divieti e imposizioni, inviti alle regole, minoranze di negazionisti esagitati, grotteschi, pericolosi e morti a migliaia, apparato sanitario sovente al collasso; e quando sono insofferente alla mascherina penso a medici e infermieri sepolti dentro tute che ne fanno tanti omini Michelin, la testa di palombaro o di astronauta, muoversi nelle terapie intensive come extraterrestri in passeggiate lunari, le mani inguantate che muovono la biro in movimenti faticosi e disperati. 

E aggiungi subito dopo, o te lo sei domandato già prima, la visione reiterata in tv della loro vita assurda che convive per turni massacranti e micidiali a tu per tu con la morte disperata dei contagiati su letti di contenzione. Quanta pena ahimè e quanta rabbia. E come una nemesi speculare la rissa continua della politica, sia quella democratica sia quella politicante, l’incapacità in un governo di coalizione, in Italia cifra immarcescibile come punizione divina, di mettersi come sul dirsi attorno a un tavolo e formulare progetti e sì anche sogni, alla ricerca di sanare almeno un po’ le immortali magagne, nell’ordine: burocrazia delirante e onnipossente, 100.000 leggi, mafie, corruzione endemica, familismo, individualismo, analfabetismo di ritorno, pochi laureati… capisco, un maestoso progetto, un disegno arduo come quello di Charles De Gaulle di governare la Francia forte di 250 tipi di formaggio.

Tant’è che un tizio gli urlò: ma lei signor generale non può accettare senza prima fucilare tutti gli imbecilli. Vaste programme commentò lo spilungone che
aveva salvato la Patria da Hitler. Eh già, le diverse opinioni sono sì il sale e il sole della democrazia (la peggior forma di governo eccezion fatta per tutte quelle sperimentate finora: © Winston Churchill) ma la loro psicopatologia porta alla dittatura o almeno all’ingovernabilità. Eh già Matteo Renzi, i sondaggi ti danno un 2-3% di consensi, ma sta’ bonino, sta’ sereno, non rompere i cabasisi, ma finite ’sta legislatura, eleggiamo un Capo dello Stato come Sergio Matterella (ieri ho intimato alla mia gatta Cannella che correva a perdifiato di non fare la mattarella e sono arrossito!) eccetera eccetera. Difficile capire un Paese dove la stessa cosa al Nord è detta uccello e al Sud pesce (© Enzo Biagi). 

Non lasciate, gente, l’Italia in mano a populisti demagoghi antieuropei antieuro, che amano Orbàn e venerano Trump. Il 20 gennaio s’insedierà alla Casa Bianca Joe Byden. Un buon cominciamento il tuo, caro 2021. Ma cerca di non fare lo stronzo anche tu.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento