Mercoledì, 22 Settembre 2021
Attualità

Rientro a scuola: vietato il cellulare in aula, scattano le sanzioni e il sequestro

Con il ritorno in presenza tornano in vigore i regolamenti d'istituto con le indicazioni sull'uso del telefono all'interno della scuola valide per alunni, docenti e personale

Il cellulare a scuola, adesso che si sta per tornare in presenza all’inizio dell’anno scolastico, è sempre un problema: dal disturbo alla classe all’utilizzo per sfangare il compito in classe. Come si possono regolare dirigenti e professori?Le linee guida del Garante della Privacy parlano chiaro: non si può fare divieto ai ragazzi di portare il cellulare in aula, si può vietarne l’uso. Se il telefono, quindi, è spento o in modalità “aereo” può essere tenuto in tasca o nello zaino. Il professore, inoltre, non può perquisire alunni o zaini per vedere se ci sono telefoni cellulari.

Nel regolamento scolastico sono indicate, in genere, le modalità di gestione e uso del telefono cellulare a scuola.

L’istituto comprensivo 5 di Perugia, ad esempio, invita a “tenere il cellulare e/o ogni altro strumento informatico spento”.

All’istituto comprensivo 1 di Perugia per un uso corretto del cellulare l’alunno può tenerlo acceso, anche silenzioso. Se lo usa in modo illecito può essere richiamato verbalmente e invitato a spegnere il telefono, fino ai casi ritenuti più gravi, tipo utilizzo durante un compito in classe, lo studente viene invitato a consegnare il cellulare che verrà restituito ai genitori dal dirigente scolastico.

All’istituto comprensivo 15 di Perugia sono molto severi, visto che per l’utilizzo “del telefono cellulare durante le lezioni” è prevista una sanzione pecuniaria.

Al liceo Pieralli di Perugia per l’uso “non autorizzato del cellulare o altro dispositivo, si va dal richiamo verbale all’ammonizione, fino al ritiro dell’apparecchio e all’avvertimento dei genitori”.

Poche righe nel regolamento dell’Alberghiero di Spoleto: “Il telefono cellulare o qualunque altro device può essere usato solo su permesso del docente in orario. Se lo ritiene necessario questi può ordinare il deposito di tutti i devices in apposito contenitore, all’inizio della lezione e per tutta la sua durata”.

All’interno dell’edificio scolastico del Sansi Leonardi di Spoleto “è assolutamente vietato utilizzare cellulare, videofonini, videocamere o simili durante le attività scolastiche per tutte le componenti scolastiche. È possibile comunicare con il cellulare solo durante la ricreazione”.

A Todi, al liceo Jacopone “a partire dall’inizio delle lezioni ciascuno studente deve riporre all’interno del proprio zaino il cellulare spento oppure in modalità aerea oppure in modalità silenziosa e senza vibrazione,e ve lo deve mantenere anche durante il cambio dell’ora, con possibilità di utilizzo temporaneo solo per il tempo dell’intervallo della ricreazione”. Durante le lezioni l’uso del telefono “è consentito solo se autorizzato dal docente in servizio e solo per attività formative anche riconducibili alla didattica digitale integrata, che prevedano quindi un uso mirato e responsabile dei dispositivi personali. Ne consegue che, in mancanza dell’autorizzazione del docente, nessun cellulare dovrà trovarsi sui banchi durante le lezioni e durante il cambio dell’ora”. Sanzioni anche “l’uso non autorizzato del cellulare, anche durante il cambio dell’ora”.

Al liceo scientifico Galilei di Perugia si premura di vietare di tenere il cellulare con sé “prima dell’esecuzione di qualunque verifica scritta”, pena provvedimento disciplinare. Il regolamento vieta l’uso del cellulare “(e di altro materiale elettronico quali palmari, ecc.) nei locali della scuola a studenti, docenti, personale ATA (nei locali aperti al pubblico) e ai genitori in visita che sono obbligati a spegnere il dispositivo prima di entrare a scuola”.

Al liceo classico Mariotti bastano poche righe: “L’uso del telefono cellulare durante le lezioni è considerato mancanza grave tutte le volte che è di disturbo allo svolgimento della lezione stessa e/o delle verifiche”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rientro a scuola: vietato il cellulare in aula, scattano le sanzioni e il sequestro

PerugiaToday è in caricamento