Giovedì, 23 Settembre 2021
Attualità Norcia

Ricostruzione post sisma, approvato il piano attuativo per Castelluccio

Approvati anche i quattro nuclei della frazione di Ancarano, Campi Alto, Nottoria e San Pellegrino

Il consiglio comunale di Norcia ha approvato l’adozione del Piano attuativo della frazione di Castelluccio che avvia il procedimento per la definitiva approvazione previa pubblicazione ed acquisizione delle eventuali osservazioni.

“Con Castelluccio si conclude l’iter degli 8 Piani frazionali del comune di Norcia. E’ ancora un altro tassello importante nel mosaico della ricostruzione per il nostro territorio” ha detto il sindaco Nicola Alemanno. Gli altri piani attuativi già approvati licenziati dalla massima assise cittadina sono i quattro nuclei della frazione di Ancarano, Campi Alto, Nottoria e San Pellegrino.

“Domani a Perugia in Regione, insieme alla presidente Donatella Tesei – prosegue - presenteremo le Ordinanze Speciali emanate dal Commissario Legnini lo scorso mese di luglio che consentiranno la ricostruzione in tempi rapidi di alcune opere strategiche per la nostra città, tra cui il Comune, l’Ospedale, il Polo Scolastico, le Mura urbiche ecc. Interventi importanti per far sì che anche la ricostruzione pubblica possa essere presto visibile” conclude il sindaco.

In consiglio sono state anche approvate alcune variazioni di bilancio relative, tra le altre al ripristino e il potenziamento del sentiero Norcia – Castelluccio (D.G.R. n.1292) ed al completamento del cofinanziamento per € 300.000 circa con fondi propri di Bilancio del progetto degli allestimenti tecnologici della Castellina.

A latere del Consiglio, nella stessa giornata di lunedì, la Giunta comunale ha deliberato nella seduta odierna l'approvazione del progetto esecutivo per la strada di San Marco per un importo complessivo di €1.183.600 . L'intervento prevede il ripristino del manto stradale e il consolidamento dei versanti danneggiati da sisma dall'incrocio della Strada Provinciale n. 476 da Savelli in direzione della frazione. Previsti inoltre 14 interventi puntuali su infrastrutture stradali.

Il cronoprogramma è previsto in 15 mesi dalla consegna dei lavori. Ora il progetto sarà approvato anche da Anas per poi approdare alla centrale unica di committenza presso il Comune di Spoleto per l’appalto dei lavori.

Inoltre al fine di procedere con la massima urgenza è stato deliberato di procedere in via ordinaria all'esproprio dell' area del parcheggio di viale Montedoro senza attendere i tempi del Consiglio di Stato. Tale opera ha la funzione di ristabilire le dotazioni per aree di sosta, come tra l’altro riporta il Piano regolatore generale nelle sue previsioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricostruzione post sisma, approvato il piano attuativo per Castelluccio

PerugiaToday è in caricamento