INVIATO CITTADINO "ProteggiAmo la Cultura", artigiano dona dispenser

Quando il mecenatismo e l’amore per la cultura non hanno bisogno della laurea. Accade che un cittadino, un piccolo artigiano che di mestiere fa il pittore edile, doni una ricca dotazione di dispenser per la disinfezione da destinare ai luoghi perugini deputati alla cultura

Quando il mecenatismo e l’amore per la cultura non hanno bisogno della laurea. Accade che un cittadino, un piccolo artigiano che di mestiere fa il pittore edile, doni una ricca dotazione di dispenser per la disinfezione da destinare ai luoghi perugini deputati alla cultura.

Si tratta del giovane Riccardo Sellari, la cui sensibilità abbiamo sottolineato anche in altra occasione. Come quando riverniciò, a proprie spese, alcune ringhiere cittadine piuttosto malandate. Ci disse allora: “Lo faccio per Perugia”.

Oggi annuncerà – insieme all’assessore Leonardo Varasano – di aver acquistato un congruo numero di dispenser da donare ad altrettanti luoghi di produzione e fruizione di cultura.

Cominciando dai poli museali come Palazzo della Penna e relativo museo civico, Galleria Nazionale dell’Umbria, Museo diocesano, Manu, Cappella di San Severo, San Bevignate, San Matteo degli Armeni, Biblioteca Augusta, Cattedrale di San Lorenzo… Insomma tutti quei luoghi, testimoni di storia e di cultura, frequentati dal pubblico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

È stato creato un logo speciale per celebrare il civilissimo evento, con l’attivo coinvolgimento di uno dei migliori disegnatori della Vetusta. Parliamo di Claudio Ferracci che ha creato un disegno con un cuore e una tavolozza, con chiaro riferimento ai luoghi dell’arte e al cuore generoso di chi dona (ossia il “pittore” Riccardo) e con l’aggiunta di uno strumento musicale e di un libro (vedi immagine, ancora inedita, in pagina). Il tutto accompagnato dallo slogan, condito con un efficace gioco di parole polisemico: “ProteggiAmo la Cultura”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il buono postale regalato dalla nonna è scaduto e non pagabile, la nipote vince la causa

  • Perugia-Ancona, incidente tra auto e camion: muore 30enne

  • Umbria, incidente lungo la E45: muore motociclista, strada chiusa al traffico

  • Fiera dei Morti, il Comune di Perugia pubblica l'avviso per gli operatori

  • Massacra la madre a furia di pugni e calci, cerca di bruciarla viva e poi scappa: catturato

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 settembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento