rotate-mobile
Attualità

Sorrisi senza frontiere: i Nasi Rossi di Perugia sono pronti a partire alla volta della Tanzania

L'Associazione Viviamo in Positivo Perugia è un'organizzazione che si ispira al lavoro del medico americano Patch Adams, pioniere della clownterapia

Un gruppo di eroi moderni si prepara per un’avventura che li porterà oltre i confini del loro paese, fino alle terre lontane della Tanzania. Sono i membri dell’Associazione Viviamo in Positivo, ViP di Perugia, guerrieri della gioia armati non di spade ma di naso rosso e un inesauribile arsenale di sorrisi che negli ospedali della città portano allegria laddove molto spesso si annida solo la paura. Il loro obiettivo, la loro missione è quella di diffondere la magia della clownterapia e piantare semi di speranza e felicità.

Il progetto “Hakuna Matata”, che in swahili significa “non ci sono problemi”, è un’iniziativa che si propone di costruire ponti di solidarietà con realtà diverse da quelle del nostro paese. Il 30 giugno questi paladini della risata salperanno verso l’Ospedale della Consolata di Ikonda, dove le loro performance si fonderanno con la cultura accogliente e il calore umano della Tanzania. Iniziato nel 2023, il progetto è un inno alla vita, un canto che celebra la forza e la bellezza dello spirito umano attraverso il potere universale del sorriso.

Per celebrare la partenza i nasi rossi di Perugia non potevano che essere ricevuti nella sala rossa di Palazzo dei Priori, dove hanno conosciuto l’assessore comunale Leonardo Varasano, che ha accolto i clown esprimendo grande stima per il loro nobile operato. 

“Preziosissimo quello che fate” ha sottolineato Varasano in un incontro che è stato rappresentativo sia per l’associazione che per l’assessore. Un momento di condivisione, di scambio di idee e di conoscenza fra anime. Un colloquio per parlare delle pregresse missioni in Tanzania e del loro operato in città.

I nasi rossi qui rappresentanti da Susanna Cavalloro, la presidente Monia Christina Mattiacci, Raffaele Carelli, Carmen Mezzasoma e Rita Alfonsi hanno donato all'assessore alla Cultura un naso rosso e una maglietta personalizzata dell'associazione, simboli del loro impegno e della loro arte.

Questi artisti della felicità sono meglio conosciuti come Color, Nutellina, Fanta, Zampa e Tirabuciò, e sono i moderni custodi di una tradizione importante come la clownterapia, un’eredità preziosa del leggendario medico e clown Patch Adams.

Con oltre 150 volontari attivi, ViP Perugia è un faro di positività, che irradia il suo calore nelle R.s.a., negli ospedali, nelle scuole e nelle comunità, come l'ospedale Santa Maria della Misericordia. Con ogni gesto di gentilezza e ogni scherzo ben congegnato, i clown ricordano al mondo che la felicità è un linguaggio che tutti possiamo parlare, un dono che tutti possiamo condividere.

E mentre si avvicina il giorno della loro partenza, sappiamo che porteranno con sé non solo valigie piene di trucchi e gag, ma anche cuori colmi di passione e umanità, pronti a lasciare un’impronta indelebile di allegria e amore in ogni cuore che incontreranno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorrisi senza frontiere: i Nasi Rossi di Perugia sono pronti a partire alla volta della Tanzania

PerugiaToday è in caricamento