rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Attualità

Malati di cancro, l'ultimo "miracolo" del Comitato Chianelli: altri 20 alloggi nel Residence della speranza

"Sempre più malati accolti in una realtà che, senza spese di affitto, permette loro di vivere a pochi metri dall’ospedale di Perugia in cui si curano". Il progetto

“Per far rinascere un sorriso”: è lo slogan che accompagna da 30 annni l'attività del comitato per la Vita “Daniele Chianelli”. Una scritta che trionfa anche sul residence realizzato dei suoi fondatori, Franco e Luciana Chianelli che sostiene malatti e le famiglie che affrontano le malattie onco-ematologiche. L'obiettivo sorriso, ovvero guarigione, si allarga sempre di più: altri 20 alloggi sono stati inaugurati e ora il numero degli appartamenti sale a 50 permettendo così a sempre più malati di essere accolti in una realtà che, senza spese di affitto, permette loro di vivere a pochi metri dall’ospedale di Perugia in cui si curano. 

Comitato Chianelli, il sogno diventa realtà: inaugurata la nuova ala del residence

In una sala gremita di persone in cui si è tenuto un convegno sul tema dell’Empatia e del ruolo delle associazioni, introdotto dal sottosegretario agli Interni Emanuele Prisco, a cui hanno partecipato tra gli altri il direttore generale dell’ospedale di Perugia Giuseppe De Filippis e i primari di Ematologia ed Oncoematologia pediatrica Maria Paola Martelli e Maurizio Caniglia.

Un convegno che si è aperto con la lettera della presidente del Parlamento Europeo Roberta Metsola “Vorrei unirmi ai ringraziamenti di tutti coloro che avete stupito con il vostro coraggio e confortato con le vostre scelte. Una tra tutte, quella di aver fondato l'associazione "Comitato Daniele Chianelli per la Vita". Avete trasformato la vostra esperienza in aiuto per chi soffre, offrendo un sostegno concreto, ma anche e soprattutto morale, a chi tutti i giorni lotta fra la vita e la morte. Avete creato una grande famiglia in cui tutti sono i benvenuti”. Il taglio del nastro, affidato alla presidente della Regione Donatella Tesei, con il sindaco di Perugia Andrea Romizi e il presidente della commissione Sanità, affari sociali e lavoro del Senato è stato accompagnato dal pianoforte del maestro Maurizio Mastrini e preceduto dalla benedizione del vescovo di Perugia Ivan Maffeis. Previsti altri tre giorni di festeggiamenti e di studi. 

Il progetto 

La nuova ala del Residence “Daniele Chianelli” ospita altri alloggi.  Quattro le imprese umbre impegnate nell’opera dopo aver partecipato ad unaselezione indetta dal Comitato: Italy Srl, impresa generale di costruzioni, Acqua Srl, Elettrico Verducci di Verducci impianti srl e Bottini serramenti. Oltre ai nuovi alloggi il Residence è dotato anche di un asilo nido, di una scuola materna e di un nido d’argento per gli anziani, gestiti da Ais Assisi internatiornal school di Fondazione patrizio Paoletti, che potrà essere un servizio per l’intera cittadinanza, ma in particolare per i dipendenti dell’azienda ospedaliera e dell’Università degli studi, ma anche all’intera città. 

Ogni appartamento è intitolato ad un benefattore o ad un ente o associazione, che in questi anni hanno sostenuto il Comitato. Il progetto è ispirato ai principi di “Universal design”, accessibile a tutti. Un edificio di oltre 2.500 mq ad ‘L’ in cui l’attuale struttura e la nuova sono collegate collegate da una passerella pedonale. Un luogo all’insegna della sostenibilità, dotato di impianto fotovoltaico che alimenta gli appartamenti. Anche il verde ha un importante ruolo con orti inclusivi, anche pensili accessibili a tutti e giardini interni ed esterni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Malati di cancro, l'ultimo "miracolo" del Comitato Chianelli: altri 20 alloggi nel Residence della speranza

PerugiaToday è in caricamento